Home > Ultima ora economia e turismo > Ma quanto costerà andare al mare? I bagnini: “Variazioni minime, rincari fino al 5%”

Ma quanto costerà andare al mare? I bagnini: “Variazioni minime, rincari fino al 5%”

Quanto costerà andare al mare quest’estate? Ci saranno aumenti e rincari? Grosso modo, a detta degli operatori balneari i prezzi di listino saranno in linea con quelli degli anni passati. Qualche aumento ci sarà, dicono, ma non dovrebbe superare il 5%.

Le premesse sono quelle note. Ci saranno regole e misure restrittive, ombrelloni più distanziati e quindi meno posti. E soprattutto le aspettative sono in generale basse per quel che riguarda le presenze e gli arrivi.

Spiega Simone Battistoni di Sib Confcommercio: “La maggioranza dei bagnini non aumenterà i prezzi. Chi lo farà aumenterà di un euro il giornaliero. O il mensile di un 5%. C’è paura che non arrivi molta gente ed aumentare i prezzi scoraggerebbe gli ingressi, c’è poco da dire. La verità è che sarà dura far quadrare i bilanci, dobbiamo accettarlo”

E risponde al Corriere di Bologna  Mauro Vanni, titolare del bagno 62 di Marina Centro di Rimini: «Il listino rimarrà pressoché invariato. Per fare un esempio, nella fascia economica un ombrellone giornaliero attrezzato con due lettini passerà dai 17 ai 18 euro con un aumento di circa il 5%. Il prezzo settimanale rimarrà invariato, 105 euro, così come quello stagionale. Affittarlo costerà 500 euro. Il lettino per la tintarella del pomeriggio lo affitteremo come gli altri anni a 6 euro».

 

Scroll Up