Home > Primo piano > “Spritz, piadina e tiramisù”. Bonaccini, Zaia e Fedriga a braccetto sulla “Riviera Adriatica Italiana”

“Spritz, piadina e tiramisù”. Bonaccini, Zaia e Fedriga a braccetto sulla “Riviera Adriatica Italiana”

Da Riviera del Veneto, della Romagna e del Friuli a Riviera Adriatica il passo è breve. “Una costa del sol” all’italiana”, per dirla con le parole del governatore del Veneto Luca Zaia. Lo spot lanciato dalle tre Regioni proietta chilometri e chilometri di costa oltralpe sulle tv e sul web per attirare quei turisti – i tedeschi – per cui altri Stati avrebbero voluto creare corridoi “covid free” ad hoc.

Un’operazione di marketing del costo di 300.000 euro, un accordo triennale “con la speranza che le cose vadano bene per intraprendere insieme anche altre strategie promozionali e integrate“. Lo hanno detto in coro Stefano Bonaccini, Luca Zaia e Massimiliano Fedriga. Il governatore dem in diretta da Cesenatico è andato a braccetto (virtuale) con i suoi due omologhi della Lega. All’unisono i tre presidenti delle Regioni dell’Alto Adriatico hanno detto a gran voce che “i nostri territori sono sicuri dal punto di vista sanitario. Venire in vacanza qui significa andare in vacanza in Regione dove non c’è rischio di contagi”.

Nessun accenno alla campagna di marketing intrapresa dalla Calabria che ha puntato tutto sul denigrare il nord italia definendolo un territorio in cui ancora imperversa il coronavirus con un alto rischio di ammalarsi.

“Noi – ha spiegato Bonaccini – abbiamo un cliente fidelizzato, per quel che riguarda il turismo e sono i tedeschi. Con Luca e Massimiliano – ha ribadito il governatore – abbiamo dimostrato che per rilanciare i nostri territori è possibile andare oltre i confini regionali e oltre le divisioni politiche”.

Fedriga ha parlato di “massa critica, ovvero di unione di territori per impattare in maniera decisa dal punto di vista del marketing“.

L’asse Emilia – Romagna – Veneto – Friuli potrebbe funzionare non solo per la promozione della costa. O perlomeno è questo l’augurio che da Jesolo a Lignano passando per Cesenatico si sono fatti i tre governatori. “Mettiamo insieme le città d’arte e l’enogastronomia – ha spiegato Fedriga – mettiamo insieme insieme la costa e il mare”. Incalzato da Luca Zaia, che ha detto: “è un dato di fatto che dall’estero i turisti quando vengono in Italia sono abituati a viaggiare per chilometri. Quindi che viene in Veneto potrà, per dire, essere motivato a scendere in Romagna”.

Sul piano sanitario i tre governatori hanno ostentato sicurezza. “Nelle nostre regioni i numeri sono ai minimi. Ma non solo – ha attaccato Zaia – qui la pandemia è stata affrontata in maniera seria e professionale. Ma soprattutto trasparente. Non abbiamo nascosto la polvere sotto i tappeti, come successo altrove“.

Di fatto l’accordo siglato prevede la promozione sul principale sito di previsioni meteo tedesco Wetter.com di uno spot in lingua tedesca e su alcune emittenti televisive. Tutta da valutare nei prossimi mesi l’efficacia di questa strategia. Con l’opzione di rilanciarla per ulteriori progetti.

Brinderemo con uno spritz, mangeremo una piadina e un tiramisù come dolce”, hanno scherzato in coro i tre presidenti della Regione.

Scroll Up