Home > Ultima ora politica > Summer Pride di Rimini, l’endorsement del Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani

Summer Pride di Rimini, l’endorsement del Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani

Mentre fervono i preparativi della parata per i diritti LGBT  in programma sabato a Rimini (appuntamento ore 17,30 in Piazzale Benedetto Croce già Piazza Pascoli)  il Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani scrive ad Arcigay Rimini

Caro Dottor Tonti – riporta la nota ricevuta – l’Unione Europea è fondata sul valore del rispetto dei diritti umani, compresi i diritti delle persone appartenenti a minoranze. Il Parlamento Europeo è un convinto sostenitore dei diritti umani nell’unione europea e in tutto il mondo. La nostra istituzione condanna fermamente qualsiasi discriminazione basata sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere e si rammarica fortemente che i diritti fondamentali delle persone LGBT non siano ancora pienamente sostenuti nell’Unione europea”. La nota fa seguito alla richiesta di Patrocinio avanzata da Arcigay Rimini diversi mesi fa per la realizzazione di un simposio collegato alle iniziative del Summer Pride su “Sessismo, maschilismo e omo-transfobia nei linguaggi giornalistici” in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti che verrà realizzato in autunno.

Nel frattempo si allarga la compagine delle adesioni istituzionali e sostegno del RIMINI SUMMER PRIDE 2018: a Regione Emilia-Romagna, Comuni di Rimini, Ravenna, Cesenatico, San Mauro Pascoli, Santarcangelo di Romagna, Misano Adriatico, si aggiunge il sostegno della Commissione Pari Opportunità della Repubblica di San Marino e i comuni di Gradara, Verucchio e San Giovanni in Marignano. Il Consiglio comunale di San Giovanni ha inoltre approvato all’unanimità un documento di pieno sostegno ai valori e alle battaglie della parità e dei diritti. È molto importante che le istituzioni facciano da argine a una deriva culturale che sta risvegliando un’omofobia rabbiosa e violenta.

Sul fronte della società civile aderiscono all’iniziativa l’ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia), AGEDO (Associazione Genitori, Parenti e Amici di persone LGBTI), CGIL Rimini, ARCI, UAAR Rimini (Unione Atei e Agnostici Razionalisti), Arcigay Ravenna, Coordinamento Democrazia Costituzionale, Cuore e burlesque, Coordinamento Donne Rimini, Futura LGBTQI, Pride Off, Chiesa Pastafariana Italiana, Comitato Unioni Civili per San Marino, Comunità “Agnus Dei” (Affiliata alla Chiesa Cattolica Ecumenica di Cristo) ed il Coordinamento Regionale AIGA (Associazione Italiana Giovani Avvocati).

 

Ultimi Articoli

Scroll Up