Home > Ultima ora cronaca > Summer Pride, Rimini X: “Forse l’incenso ha mandato in ecstasy quelli della Beata Scoppelli”

Summer Pride, Rimini X: “Forse l’incenso ha mandato in ecstasy quelli della Beata Scoppelli”

Ancora Emilio Manaò, portavoce Rete RiminiX, in risposta al comunicato del Comitato Beata Scoppelli, sul Summer Pride di ieri:

Al Comitato Beata Scoppelli che al margine del Rimini Summer Pride si è sentito nuovamente di fornire le proprie farneticazioni noi della Rete RiminiX rispondiamo cos : 

“Cosa ha vinto? Gesù Cristo? Ma quando leggevate e pregavate sulle sacre scritture  dove eravate? Forse che l’incenso vi ha mandato troppo in ectasi? Scusate ma noi abbiamo visto una carnevalata blasfema di sedicenti cristiani che se le cantano e se le suonano e che a quanto  pare le hanno avute suonate anche dal Vescovo che vi ha lasciato pregare a porte chiuse davanti le scalinate . A lor signori del Comitato Scoppelli Gesù con molta probabilità avrebbe risposto nella stessa maniera in cui ha risposto ai venditori di fumo ed ai mercanti che facevano fiera della Casa di Dio e del Signore, vi avrebbe cacciato e magari al giorno d’oggi si sarebbe fatto un selfie e ve ne avrebbe detto di tutti i colori. Il dato di fatto parla solo di numeri voi eravate 400 al Summer Pride secondo i dati della nostra Rete che era fornita di alta tecnologia e conta persone eravamo più di 46 mila persone. Scusate e vero ha vinto Gesù, ha Voi vi ha condannato a Noi ci ha lasciato liberi, perché la casa del Signore giammai e stata delineata ne da barriere ne da confini”.

Emilio Manaò, portavoce Rete RiminiX

Scroll Up