Home > Cronaca > Tangentopoli a San Marino, pesanti condanne per tutta la ex classe dirigente del Titano

Tangentopoli a San Marino, pesanti condanne per tutta la ex classe dirigente del Titano

È stata emessa oggi a San Marino la sentenza di primo grado del processo sul “Conto Mazzini” della Banca Commerciale Sammarinese. Ed è un verdetto durissimo contro tutta la classe politica che ha governato la Repubblica del Titano negli ultimi decenni. Secondo l’accusa, la corruzione a a San Marino aveva movimentato fra gli 800 e  i 1.100 milioni, con il coinvolgimento di oltre un centinaio di persone. Erano finite alla sbarra 21 persone, fra cui 8 ex Segretari di Stato e 5 ex Capitani Reggenti.

La sentenza di primo grado letta dal Commissario della Legge dr. Gilberto Felici, vede la condanna più pesante per il banchiere Gian Luca Bruscoli, accusato di associazione a delinquere e numerosi episodi di riciclaggio con l’aggravante dell’esercizio della professione bancaria e finanziaria: nove anni e sei mesi, contro una richiesta di dodici anni di “prigionia”. Bruscoli è stato socio, consigliere e amministratore della Fin Project, capofila di una serie di finanziarie che, sempre secondo l’accusa, servivano a “ripulire” il denaro delle tangenti. Bruscoli è stato anche Ambasciatore di San Marino in Libia; nell’ottobre 2014, quando già era sotto inchiesta, fu aggredito per strada e pestato a Pesaro, di cui è originario, riportando ferite con prognosi di 25 giorni, ma all’epoca non presentò denunce.

Poi, nove anni per Giuseppe Roberti: era ai vertici della BCS (oggi chiusa) dove venne aperto il libretto al portatore intestato ad un fittizio “Giuseppe Mazzini”, e che servì a far transitare i soldi delle tangenti. Per lui, nove anni .

Otto anni per l’ex ministro Dc Claudio Podeschi, che fu arrestato con la compagna. All’ex ministro socialista Fiorenzo Stolfi, sette anni e sei mesi.
A Pier Marino Menicucci, quattro anni e tre mesi; a Pier Marino Mularoni, cinque anni; a Giovanni Lonfernini, 4 anni e 3 mesi; a Gian Marco Marcucci, cinque anni e tre mesi. Tutti costoro sono stati Segretari di Stato, cioè ministri.

A Pietro Silva, amico di Podeschi, sette anni e sei mesi. A Luigi Moretti, sei anni, A Nicola Tortorella, otto  anni. Per Biljana Baruca e  Stefanos Balafoutis , quattro anni.

A Moris Faetanini, due anni  e nove mesi. Stefano Papadopoulos due anni.

Pene più lievi poi per gli ex consiglieri Psd Stefano Macina e Claudio Felici: due anni con pena sospesa.

Assolti: Marziano Guidi, Giuseppe Moretti, Mirella Frisoni, Romano Lenzi.

Scroll Up