Home > Primo piano > Tentato omicidio, Procura di Rimini valuta denuncia contro Fenati. Lui: “Addio alle corse, ma…”

Tentato omicidio, Procura di Rimini valuta denuncia contro Fenati. Lui: “Addio alle corse, ma…”

La procura di Rimini sta seguendo con attenzione la vicenda, procedibile d’ufficio, accaduta domenica nel gp di moto a Misano Adriatico e sta valutando l’apertura di un fascicolo sulla manovra del pilota Romano Fenati, che ha accostato in corsa e provato a tirare il freno della moto del collega Stefano Manzi. Lo riferisce lAnsa, ricordando che Il Codacons ha denunciato la vicenda e inviato un esposto, ipotizzando il reato di tentato omicidio; la procura sta aspettando di acquisire l’esposto nelle prossime ore. Sulla base di questo verranno valutati i profili penali e disposta l’acquisizione di elementi quali i filmati della gara.

Intanto Romano Fenati, in un’intervista a Repubblica, annuncia il suo addio alle corse. Il 22 enne pilota marchigiano rinnova le sue scuse per il gesto sconsiderato, ma prova a nche a motivarlo.

“Col motomondiale ho chiuso – dice Fenati – Non correrò mai più. Non è più il mio mondo. Troppa ingiustizia. Ho sbagliato, è vero: chiedo scusa a tutti”. Ma aggiunge: “Volete vedere il mio casco e la tuta? C’è una lunga striscia nera: la gomma di Manzi. Mi ha attaccato tre volte e anche lui avrebbe potuto uccidermi, come dite voi. L’ultima volta lo aveva fatto 500 metri prima, allora ho pensato: adesso faccio lo stesso, ti dimostro che posso essere ‘cattivo’ come te. E magari finalmente capirai cosa significa. Però non ho mai pensato di fargli male, giuro”.

Fenati ha poi annunciato che lavorerà “nei negozi di ferramenta del nonno, con lui e la mamma. Del resto, lo facevo già. E poi, ho un progetto ad Ascoli: ma preferisco non parlarne”. Mancheranno le corse? “Io sono sempre sceso in pista per vincere. Per essere Romano Fenati. Ma mi rendo conto che a nessuno importa di me, di quello che sto soffrendo. E allora, meglio dire addio. Per sempre”.

Ultimi Articoli

Scroll Up