Home > Ultima ora cronaca > Terremoti nel Balcani, scosse avvertite perfino in provincia di Rimini

Terremoti nel Balcani, scosse avvertite perfino in provincia di Rimini

Anche in provincia di Rimini chi era già in piedi o era insonne l’ha sentita nettamente questa notte la scossa di magnitudo 6.5 che alle 3.54 ha colpito l’Albania. Un sussulto e i lampadari che si muovevano, o il tintinnio di una cristalleria.

Niente in confronto a questo sta succedendo in tutta la Penisola balcanica, dove a quanto pare è in corso una sciame sismico di grave intensità.

Vittime e crolli in Albania, specie nella zona di Durazzo, con quattro repliche di magnitudo sempre superiori a 5 ML e sempre con ipocentro individuato in mare, a poca distanza dalla costa e a una profondità di 10 km. Finora sono 15 le vittime accertate, 41 le persone estratte vive dalla macerie. Anche l’Italia sta inviando soccorsi alle popolazioni colpite.

Un’altra scossa di magnitudo 4.6 ha colpito inoltre alle 5.49 la Grecia, con epicentro a 6 km a nordest del villaggio di Ano Kastritsi, vicino Patrasso, presso la riva settentrionale del Peloponneso; qui l’ipocentro alla notevole profondità di 35 km ha fatto sì che non si registrassero, almeno per quanto risulta finora, né vittime né danni.

Ma poi ha tremato anche l’Erzegovina. Qui una scossa di terremoto di magnitudo 5.4 è stata registrata questa mattina alle 10.19: con epicentro  a 6 chilometri a sudest di Blagaj, nel sudovest della Bosnia-Erzegovina con ipocentro di nuovo a soli 10 km di profondità. Per ora non si hanno notizie di danni o vittime ma la popolazione si è riversata nella strade anche nella capitale Sarajevo, distante 70 km.

(nell’immagine in apertura, i crolli a Durazzo, in Albania)

Scroll Up