Home > Ultima ora > Terremoto, Rimini e Riccione: iniziate le verifiche alle scuole. Fotogallery

Terremoto, Rimini e Riccione: iniziate le verifiche alle scuole. Fotogallery

Si sono subito attivate le squadre dei tecnici della Direzione dei Lavori pubblici del Comune di Rimini e di Anthea che avranno il compito da subito di verificare le scuole comunali dopo che nella mattinata di oggi anche nel territorio riminese si sono avvertite le scosse del terremoto che ha colpito nuovamente l’Italia centrale. Le verifiche sono già cominciate negli asili nido comunali e via via saranno estese nelle prossime ore a tutti gli altri immobili che ospitano scuole.

Allo stesso modo di quanto avvenuto lo scorso agosto e settembre, successivamente alle scosse che anche quella volta ebbero come epicentro la zona al confine tra Lazio, Abruzzo e Umbria, Il programma di intervento prevede nell’immediato sopralluoghi su tutti i 54 edifici scolastici di competenza comunale. Le verifiche saranno completate entro la fine di questa settimana.

L’IGV riporta come siano state tre le forti scosse di terremoto che hanno avuto come epicentro la provincia de L’Aquila e che si sono avvertite anche nel Rimini. La prima alle 10,25 di magnitudo 5.1, la seconda alle 11.14 di magnitudo 5.4 e la terza alle 11,25 di magnitudo 5.3.http://www.chiamamicitta.it/altra-forte-scossa-terremoto-centro-italia-avvertita-anche-nel-riminese/

La scossa è stata avvertita anche a Roma.

Anche a Riccione sono in corso e proseguiranno i prossimi giorni, accurati controlli e sopralluoghi in tutti gli edifici scolastici della città da parte dei tecnici degli uffici ai Lavori Pubblici del Comune di Riccione e di personale Geat a seguito delle tre scosse di terremoto avvertite questa mattina anche sul nostro territorio.

I controlli riguardano le scuole dell’infanzia, i nidi comunali per proseguire con tutti gli istituti scolastici presenti in città.

Sono una ventina le scuole di competenza comunale per l’IC1 e IC2 che verranno sottoposte a verifiche e accertamenti. Sopralluoghi previsti anche nelle palestre, alla biblioteca e alla residenza Felice Pullè. Una prassi che si ripete dopo gli stessi controlli che, sempre a causa del sisma, vennero effettuati nei mesi scorsi.

Scroll Up