Home > Poesia > Tonino Guerra: «La farfàla»

Tonino Guerra: «La farfàla»

Cuntént própri cuntént
a sò stè una masa ad vólti tla vóita
mó piò di tótt quant ch’i m’a liberè
in Germania
ch’a m sò mèss a guardè una farfàla
sénza la vòia ad magnèla.

La farfalla

Contento proprio contento
sono stato molte volte nella vita
ma più di tutte quando mi hanno liberato
in Germania
che mi sono messo a guardare una farfalla
senza la voglia di mangiarla.

Antonio Guerra, detto Tonino (Santarcangelo di Romagna, 1920 – 2012)

Scroll Up