Home > Ultima ora politica > Tonti (Arcigay): “Lega a Santarcangelo bigotta ma a Ferrara va al Pride”

Tonti (Arcigay): “Lega a Santarcangelo bigotta ma a Ferrara va al Pride”

Dopo la sindaca Alice Parma, anche Marco Tonti, presidente di Arcigay Rimini “Alan Turing”, ribatte al capogruppo della Lega a Santarcangelo Marco Fiori a proposito del Rimini Summer Pride

“La Lega, questa volta a Santarcangelo – scrive Tonti – dimostra nuovamente la sua ignoranza e il suo bigottismo da due soldi attaccando il Rimini Summer Pride del prossimo 27 luglio. I pride sono manifestazioni civili, pacifiche e generose perché fanno il tifo per tutte quelle persone, non solo LGBT, che per tanti motivi sono oggetto di violenza, discriminazione, derisione. Non a caso sono manifestazioni popolatissime di giovani e famiglie che vogliono fare la loro parte per una società migliore e agiscono la politica con la visibilità”.

“Accusano i pride di essere un palco della sinistra, ma il neo-sindaco leghista Fabbri di Ferrara ha partecipato al pride, così come negli anni fanno in tutto il mondo esponenti di primissimo piano dei conservatori, da Rudy Giuliani a David Cameron. Il problema quindi è certa destra italiana, la più bigotta e moralista del mondo, non certo il Summer Pride”.

“Che poi arrivino a dirci cosa è meglio per noi è sconcertante, ma certo non una novità: la nostra destra è così lontana dalle civili destre occidentali che pretende pure di decidere chi può e come esercitare un diritto democratico. Se oggi ci sono alcuni parziali diritti, nemmeno paragonabili alle conquiste civili del resto d’Europa e di San Marino, è soprattutto grazie ai pride. Fortunatamente la Regione Emilia-Romagna si appresta ad approvare la legge regionale contro l’omo-transfobia, per contribuire ad arginare un fenomeno inumano e vile che colpisce le persone più fragili”.

“Per sostenere queste posizioni becere la Lega chiude gli occhi su tanti episodi che anche da noi avvengono, pur non trapelando sui giornali per rispetto delle vittime. Aggressioni, ricatti, offese, giovani buttati per strada dalla famiglia, violenze in famiglia… vite distrutte dalla stessa ignoranza che oggi viene cavalcata dalla Lega. Che non ci sia questa consapevolezza elementare della dimensione umana è la dimostrazione che i pride servono ancora, e davvero tanto”.

“Ed è per questa sensibilità e vicinanza alla vita delle persone che ringraziamo il Comune di Santarcangelo per il patrocinio già concesso alla nostra iniziativa”, conclude Marco Tonti.

Scroll Up