Home > Cronaca > Torna l’ora legale. Stanotte lancette avanti di un ora

Torna l’ora legale. Stanotte lancette avanti di un ora

Domenica 28 marzo, alle 2 di notte, tornerà l’ora legale con le lancette che avanzeranno di un’ora. Dormiremo, quindi, un’ora in meno ma in compenso le giornate si “allungheranno”, ossia avremo sessanta minuti di luce naturale in più con il corollario del risparmio energetico che in Italia è stato quantificato in oltre un miliardo e 700 milioni di euro nel periodo 2004-2020, pari al consumo di 150 mila famiglie.

Ma la domanda che tutti si fanno da qualche anno a questa parte è: il 2021 sarà l’ultimo anno dell’ora legale?

In realtà, i Paesi dell’Unione Europea avrebbero dovuto decidere entro aprile 2020 se adottare definitivamente l’ora legale o l’ora solare a partire da marzo 2021, così da poter eliminare quel passaggio che si verifica due volte ogni anno. Come mai? Questa scelta era stata richiesta in seguito a un’indagine condotta dal Parlamento Europeo nel 2018, che rivelava come l’84% dei cittadini del Vecchio Continente volessero abolire il cambio d’ora. Da lì, si è arrivati quindi all’abolizione dell’obbligo del passaggio tra ora solare e ora legale, che ha lasciato agli stati membri dell’Ue la libertà di decidere quale orario scegliere, con la raccomandazione però di uniformare il più possibile il fuso orario per evitare di creare un continente che richieda di modificare l’ora ogni volta che si attraversa un confine. Fatto sta però che una decisione definitiva non è mai arrivata, anche a causa della pandemia che ha rinviato i discorsi, e ad oggi l’Europa è ancora molto divisa su questo tema.

Da parte sua, l’Italia si è mostrata contraria alla proposta dell’Ue e nel 2019 ha richiesto a Bruxelles di mantenere il passaggio tra l’ora invernale e l’ora estiva che avviene in Europa dal 1996. La posizione italiana dipende da una serie di motivi che renderebbero vantaggiosa l’adozione dell’ora legale, che invece presenta degli svantaggi per altri Paesi, ragione per cui il continente europeo non è ancora arrivato a un accordo che vada bene a tutti.

Ultimi Articoli

Scroll Up