Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Torna Verucchio Calici In vino veritas il 14 e 15 agosto con tredici cantine

Torna Verucchio Calici In vino veritas il 14 e 15 agosto con tredici cantine

Verucchio torna a levare i calici al cielo anche in questa estate 2020, nelle serate di venerdì 14 e sabato 15 agosto. Lo fa con un’edizione speciale di VERUCCHIO CALICI In vino veritas all’insegna del rispetto delle norme anti-Covid e in tutta sicurezza, ma senza perdere la sua anima e continuando a offrire la possibilità di degustare una selezione di vini di qualità nei crocicchi più affascinanti del centro storico. Vini che strizzano l’occhio al territorio e riannodano i fili con la millenaria storia della cittadina.

Sono tre le aree interessate da questa edizione speciale, la centralissima Piazza Malatesta “allargata” a via Dei Martiri e all’ingresso dalla Fratta, la Rocca Malatestiana e il Museo Civico Archeologico. Il cuore del capoluogo avrà per protagoniste cinque cantine della Romagna abbinate alle altrettante attività che vi si affacciano, cui si aggiungerà una sezione didattica con degustazione guidata di differenti tipologie di vini della Cantina Pian delle Selve a cura dell’Aspi (è consigliata la prenotazione) con posti a sedere debitamente distanziati. Ad accogliere gli appassionati all’ingresso della piazza lato mare, all’altezza del Ristorante La Fratta ci saranno i vini della Tenuta Santa Lucia di Mercato Saraceno, quindi si incontreranno la cantina Ca’ Perdicchi abbinata alla Bottega La Madia, la tenuta Il Plino di Cesena di fronte all’enoteca Tiee – Cibo & Vino, la cantina Nero del Bufalo di Sant’Agata sul Santerno abbinata al Piadastyle e infine Podere dell’Angelo a chiudere il primo cerchio ideale in tandem con l’Hotel Oste del Castello.
In ciascuna di queste “stazioni” il visitatore avrà la possibilità di degustare come da tradizione il vino, di abbinarlo a un appetizer a cura di ogni locale o di cenare ai tavoli del locale con i suoi vini o quelli della cantina coinvolta. Per le semplici degustazioni in sicurezza saranno inoltre posizionati tavoli con seduta nell’intera area di Piazza Malatesta, visto che le normative vietano la canonica “bevuta” a passeggio.

Nell’area del Museo Civico Archeologico troverà invece spazio la cantina dell’Agriturismo San Rocco in una sorta di simbiosi con il contenitore culturale e i suoi tesori. Grazie ai vinaccioli rinvenuti nelle tombe villanoviane, da qualche anno è stato nuovamente innestato il millenario vitigno autoctono e gli appassionati – che hanno la possibilità di ascoltarne la genesi attraverso visite guidate del Museo su prenotazione – potranno degustarne sotto forma del Veruccese e della Vernaccina. Anche in questo caso nell’assoluta libertà della formula: degustazione in tavoli ad hoc o abbinamento con appetizer a cura di un’attività del borgo.

Un tuffo enologico nella storia attenderà il viandante anche alla Rocca Malatestiana, dove grazie alla collaborazione con la Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Rimini sarà possibile compiere un bel percorso della Rebola ribattezzato “Rebola in Rocca. Tutte le incredibili sfumature dell’antico vitigno alla corte dei Malatesta”. Nel grande salone delle feste saranno a disposizione degustazioni guidate con sei tipologie di Rebola, mentre i relatori illustreranno i collegamenti storici del vitigni con l’ausilio di proiezioni. Si ripeterà in diversi turni da qualche decina di persone e per cui è consigliata la prenotazione.
All’ingresso della fortezza saranno inoltre in vendita bottiglie della stessa Rebola da poter degustare nell’incantevole scenario del giardino della Rocca, dove saranno a sua volta posizionati tavoli con seduta per godersi un panorama unico. In questo caso per appetizer saranno disponibili dolcetti da abbinare alla Rebola passita, ma non mancherà un angolo street food.

In ognuna delle tre aree tematiche individuate per l’edizione speciale, le degustazioni saranno accompagnate da momenti musicali a opera di piccoli gruppi di due-tre artisti che animeranno le serate.
Per ogni info e per prenotare le degustazioni guidate è a disposizione l’Ufficio Iat allo 0541-670222

Scroll Up