Home > Ultima ora cronaca > Trc, il sindaco Tosi si difende al processo che la vede imputata

Trc, il sindaco Tosi si difende al processo che la vede imputata

Altra udienza al processo che vede imputata Renata Tosi per l’invasione del cantiere del Trc avvenuta nell’estate del 2014. Il cantiere fu “invaso” per impedire di abbattere i pini in via Portovenere.

Oltre al sindaco tra gli imputati altre 25 persone tra cui anche il capo di gabinetto del comune Cristian Amatori.

I reati contestati assieme ad altri di «avere sfondato con violenza l’accesso al cantiere» dopo avere forzato «piegandola e sollevandola, la recinzione di un varco chiuso con catena e lucchetto».

Renata Tosi era diventata sindaco da poche settimane e fu tra le persone identificate all’interno dell’area del cantiere da parte dei Carabinieri.

L’obiettivo della difesa della Tosi (avvocato Cesare Brancaleoni) è quello di dimostrare che il sindaco di Riccione intervenne non per fomentare la folla ma al contrario per sedare gli animi e far rientrare la manifestazione nella legalità.
Ed è stata questa la linea di difesa tenuta dal sindaco Tosi nell’udienza tenuta oggi presso il tribunale di Rimini.
Stessa versione anche da parte del capo di gabinetto Amatori:eravamo andati sul cantiere per calmare i cittadini e per evitare che succedesse qualcosa di grave”

Scroll Up