Home > Sport > TRE RAGAZZI RIMINESI AI MONDIALI DI VELA A KIEL

TRE RAGAZZI RIMINESI AI MONDIALI DI VELA A KIEL

Dall’11 al 16 agosto a Kiel, sul Mar Baltico della Germania, si svolgerà il Campionato Mondiale Under 21 della Classe Laser.
All’avventura partecipano anche tre giovani riminesi: Federico Fregni e Giacomo Musone iscritti al Club Nautico Rimini e Martina Bascucci, anche lei riminese doc ma socia del Circolo Nautico di Cervia “Amici della vela”. Li accompagna l’allenatore Fabbio “Bubu” Emiliani. Martina sarà poi a Spalato (Croazia) per l’Europeo under 21 della stessa classe.
Il Laser è un’imbarcazione monotipo (one design) lunga mt 4,23. Il Laser ha un’unica vela, le cui manovre fondamentali consistono in virata e strambata. La tecnica più utilizzata in entrambi i casi è la manovra col rollio, essa ha lo scopo di dare una sventagliata alla vela, permettendo così alla barca di ripartire subito.

Per questi ragazzi già essere a Kiel rappresenta un grande risultato. Sono infatti solo una quindicina gli italiani presenti, mentre Giacomo Musone partecipa per la quinta volta a regate mondiali.

Sarà proprio Martina Bascucci, 19 anni, fresca di maturità al liceo scientifico “Einstein”, a raccontarci in diretta le imprese dei giovani velisti riminesi.

Ecco il suo primo resoconto:

Da sinistra, Federico Fregni, Martina Bascucci, Giacomo Musone, Fabio "Bubu" Emiliani.

Da sinistra, Federico Fregni, Martina Bascucci, Giacomo Musone, Fabio “Bubu” Emiliani.

Siamo atterrati l’altro ieri ad Amburgo. Ci ha accolti subito il brutto tempo.
Arrivati a Kiel, stessa storia. Dopo aver scaricato le barche al circolo, non abbiamo neppure potuto provarle, perché il vento era troppo. Allora siamo tornati in appartamento. Il centro olimpico di Kiel è un luogo storico per la vela in Germania. Fu realizzato in occasione delle Olimpiadi di Berlino del 1936

Ieri abbiamo fatto finalmente due uscite, una alla mattina e l’altra dopo pranzo. Quella della mattina è stata piuttosto corta, dovevamo prendere un po’ di confidenza con il luogo. E poi siamo anche stati costretti a rientrare per un temporale, con forti raffiche di vento.
Dopo pranzo per fortuna ha rischiarato. Però eravamo gli unici fuori in acqua. Il vento era steso e forte, molto rafficato, soprattutto verso la fine.

Qui arrivano grandi acquazzoni con folate di vento improvvise e tanto, tanto freddo. Oggi ci aspettavano le stazze e la “practice race” con gli altri regatanti. Nella mattinata abbiamo fatto le stazze: barche pronte per regatare. 

Dopo pranzo siamo usciti per la practice race anche se non è stata il massimo. Appena arrivati sulla linea ha iniziato a piovere fortissimo con rafficato da 30 nodi. Dopo un giro di riscaldamento ci siamo posizionati e abbiamo aspettato che mettessero giù il campo di regata. Partenza sia uomini e donne che insieme, tutti fuori di 30 secondi, hanno dato il ripetitore ma nessuno l’ha considerato . Durante la bolina il vento ha dato un sinistro pauroso e di conseguenza si è sballato tutto il campo.

Quasi tutti hanno terminato la prova dopo lasco e poppa, perché stava arrivando un altro temporale che ci siamo beccati al rientro. Alle 19.30, la cerimonia ufficiale di apertura del campionato.

Da domani si entra nel vivo: due regate al giorno per le prove di qualificazione. Le finali fra il 15 e il 16 agosto.

Ultimi Articoli

Scroll Up