Home > Cronaca > Trentenni gli adulti meno vaccinati, in 4 Comuni del riminese giovanissimi sotto 50%

Trentenni gli adulti meno vaccinati, in 4 Comuni del riminese giovanissimi sotto 50%

La provincia di Rimini continua a restare indietro nella campagna di vaccinazione, anche se il ritardo per la terza dose è meno accentuato rispetto a una settimana fa. Qui ne sono somministrate molto meno di 40 mila (11,3% sul totale dei residenti), mentre Ravenna è oltre quota 63 mila (16,2% ) e Forlì-Cesena ha passato le 56 mila (14,2%).

 

 

Invece nelle prime dosi Rimini resta a 5 punti percentuali sotto la media romagnola, come una settimana fa. Sono 6 i punti che la separano da Cesena e 7 da

Permangono anche le grandi differenza fra i Comuni della Provincia di Rimini. Nella fascia di età 12-14 anni non raggiungono nemmeno questa settimana il 50% di copertura Gemmano (addirittura ferma al 33%), Mondaino, Montegridolfo e Saludecio, mentre Casteldelci è all’81%, Sant’Agata Feltria al 76% e Talamello al 72%. Fra i Comuni sopra i 10mila abitanti, sempre fra i più giovani Cattolica è al 57% mentre Bellaria al 67%, Santarcangelo e Riccione al 65%, Rimini e Coriano al 64%.

Fra gli adulti, la fascia di età meno vaccinata resta quella fra i 30 e i 39 anni.

 

 

Per quanto riguarda l’andamento dei casi, nella settimana dal 29 novembre al 5 dicembre ci sono stati zero casi a Casteldelci Sant’Agata Feltria e Talamello, come nella settimana precedente. Nessun malato e quindi Comuni covid free sono risultati di nuovo solo Casteldelci e S. Agata.

 

Ultimi Articoli

Scroll Up