Home > Ultima ora cronaca > Truffe agli anziani, come difendersi: il decalogo dei Carabinieri presentato a Le Befane

Truffe agli anziani, come difendersi: il decalogo dei Carabinieri presentato a Le Befane

Continua l’opera di sensibilizzazione dei cittadini del Comando Provinciale Carabinieri di Rimini per prevenire i reati che colpiscono le fasce più deboli della collettività.

Questa mattina il Col. Mario La Mura, Comandante Provinciale, ha presentato un pieghevole, realizzato in collaborazione con il centro commerciale Le Befane, che sarà distribuito soprattutto alle persone più anziane, contenente preziosi consigli per prevenire le truffe ed i furti in abitazione.

Le cronache riportano, anche in quest’ultimo anno caratterizzato dalla pandemia, frequenti episodi di individui che si approfittano della buona fede dei cittadini: “Anziana derubata da finto operaio di una società telefonica”, “pensionati truffati da falsi rappresentanti delle Forze dell’ordine”. Per non cadere in questi raggiri, è necessario prendere alcune precauzioni, come riportato nel citato dépliant, giacché “La prevenzione è la migliore difesa”.

Sottolineano i Carabinieri: “I truffatori, per farsi aprire la porta ed introdursi nelle vostre case possono presentarsi in diversi modi, specie se vi chiedono se avete denaro o gioielli o dove lo avete nascosto. Spesso sono persone distinte, eleganti e gentili. Dicono di essere funzionari delle Poste, di enti di beneficenza, dell’Inps, del Comune/Provincia o delle società energetiche, dell’acqua e gas e talvolta appartenenti alle forze dell’ordine. NON FIDATEVI !!!.

I Carabinieri, come da tradizione, stanno investendo molto nella vicinanza alla popolazione puntando all’opera di prevenzione; i cittadini stessi infatti possono e devono essere protagonisti nella lotta alla commissione dei reati. Tra quelli contro il patrimonio, i più odiosi sono certamente quelli che intaccano l’intimità e l’inviolabilità della propria abitazione: ecco dunque alcuni piccoli suggerimenti che possono davvero fare la differenza in materia di sicurezza. Non solo: saranno dispensati consigli e piccoli accorgimenti sul comportamento quotidiano, utili a non cadere nella trappola dei malviventi. Vengono altresì indicate le corrette modalità per approcciare agli operatori di enti o Istituzioni che bussano alla porta, nonché alcuni piccoli segreti per cercare di comprendere chi abbiamo realmente di fronte.

Il pieghevole sarà anche un momento di riflessione sul mutamento della società, e le raccomandazioni in esso contenute potranno essere applicate a tutte le situazioni potenzialmente a rischio, come i prelievi in banca o all’ufficio postale.

Il concetto che i Carabinieri intendono diffondere e condividere con i cittadini di ogni età è quello secondo cui nessuno è esente dall’applicazione di piccole regole di buon senso, poiché la sicurezza che ogni persona desidera nella vita di tutti i giorni, parte dai piccoli gesti.

L’immancabile impegno quotidiano dei militari dell’Arma, se accompagnato dalla consapevolezza di ogni persona nei comportamenti e nelle azioni quotidiane, può davvero creare una salda e fitta rete di sicurezza, secondo il concetto della cosiddetta sicurezza partecipata.

Nel volantino vengono riportati i numeri utili, dal 112 delle Centrali Operative dei vari Comandi territoriali locali, ricordando che un dettaglio notato e giudicato sospetto, se comunicato tempestivamente ai Carabinieri, può impedire il compimento di un reato nei confronti del vicino.

L’Arma di Rimini ringrazia la direzione de Le Befane Shopping Centre per la collaborazione nella realizzazione del volantino che sarà distribuito in modo capillare attraverso tutte le attività ubicate all’interno del centro commerciale.

QUI I CONSIGLI IN PILLOLE DEI CARABINIERI

 

 

 

Scroll Up