Home > Economia > Turismo, a Rimini nei primi 5 mesi persi 1,5 milioni di pernottamenti. I dettagli per comuni

Turismo, a Rimini nei primi 5 mesi persi 1,5 milioni di pernottamenti. I dettagli per comuni

La regione Emilia Romagna ha pubblicato l’andamento turistico dei primi 5 mesi del 2020.

Dati che non lasciano nella all’immaginazione. Confermano in modo “fedele” il lockdown che da marzo è proseguito sino a praticamente a fine maggio. Il turismo è il settore economico che sta pagando il prezzo più alto alla pandemia.

Nei primi 5 mesi nella provincia di Rimini si sono persi oltre 1,5 milioni di pernottamenti. Solo nel Comune di Rimini il crollo è stato di oltre 700mila pernottamenti. Dato in qualche modo calmierato dai mesi di gennaio e febbraio con un incremento dei pernottamenti rispetto al 2019.

Non meglio il quadro regionale

Le province costiere sono quelle che registrano i dati peggiori. Complessivamente il turismo regionale nei primi 5 mesi perde circa 2milioni di pernottamenti

Tuttavia saranno i mesi di luglio ed agosto che ci diranno quanto è possibile tenera nel turismo 2020. Al momento si registrano buone presenze nei weekend e difficoltà marcate durante la settimana.

Le indagini non sono confortanti.

Una indagine Isnart- Confcommercio prevede nel 2020 un calo di oltre il 40% degli italiani che partiranno per le vacanze rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Un italiano su due non andrá in vacanza. Dei 24 milioni di persone che si muoveranno, l’86% rimarrá in Italia e solo il 4,8% andrá all’estero, contro il 26% del 2019.

Complici il timore del virus, la crisi economica e la mancanza di lunghi periodi di ferie, l’estate 2020 si conferma all’insegna delle vacanze di prossimitá. I turisti italiani, se non scelgono la propria regione, si spostano essenzialmente nelle regioni limitrofe.

Scroll Up