Home > Salute > Turismo. Le linee guida dell’OMS per le strutture ricettive. Dal distanziamento sociale alle pulizie

Turismo. Le linee guida dell’OMS per le strutture ricettive. Dal distanziamento sociale alle pulizie

L’ Organizzazione Mondiale della Sanità ha emesso delle linee operative per la gestione delle strutture ricettive, campeggi o altre attività che ospitano turisti ai tempi del coronavirus. Si tratta di suggerimenti e consigli ma dettagliati per le singole attività di una struttura turistica ricettiva.

Dopo l’introduzione in cui viene spiegato le modalità di propagazione del contagio tra le persone il documento propone una serie di azioni puntuali.

La sistemazione degli ospiti insieme ai servizi che ciò comporta (cibo e bevande, pulizia, organizzazione delle attività, ecc.) – e le interazioni specifiche per questi stabilimenti (ospite-ospite, ospite-personale e personale-personale ) richiedono un’attenzione specifica.

Ogni membro dello staff deve rispettare rigorosamente le misure di protezione di base contro COVID-19 raccomandate dall’OMS, come l’igiene delle mani, l’allontanamento fisico, evitare di toccare gli occhi, il naso e la bocca, praticare l’igiene respiratoria e seguire i consigli per rimanere a casa e consultare un medico se hanno sintomi coerenti con la malattia.

In primo luogo l’OMS propone che ogni struttura sia dotata di un

  1. Piano d’azione

Le autorità locali sanitarie insieme ai rappresentanti della associazioni di categoria dovrebbero stabilire un piano d’azione adattato con l’obiettivo di prevenire i casi di contagio, gestire efficacemente i casi e mitigarne l’impatto tra i clienti e il personale. compresa la pulizia e la disinfezione delle stanze occupate da persone malate. Il piano, dovrebbe essere aggiornato, se necessario, a seguito di nuovi orientamenti, procedure o regolamenti emanati dalle autorità competenti.

  1. Mobilitazione delle risorse

La direzione della struttura ricettiva dovrebbe mettere a disposizione risorse umane ed economiche sufficienti per garantire che il piano d’azione possa essere attuato rapidamente ed efficacemente.

Il piano d’azione dovrebbe includere anche la fornitura di attrezzature e procedure, sviluppate in collaborazione con le autorità sanitarie locali, per la gestione dei casi sospetti e dei loro possibili contatti.

  1. Supervisione

L’attuazione del piano d’azione e l’efficacia delle misure adottate dovrebbero essere valutate frequentemente per verificare la conformità, identificare e correggere le lacune e adattare il piano all’esperienza pratica.

  1. Registro delle azioni

Si consiglia di tenere un registro delle azioni e delle misure importanti eseguite e di registrarle in modo sufficientemente dettagliato (ad esempio includendo la data e l’ora di utilizzo di un disinfettante, da chi, dove, ecc.). Questo registro può essere utilizzato per migliorare le azioni implementate. 

  1. Comunicazione

La comunicazione dovrebbe essere mantenuta tra la direzione e il personale, al fine di definire una politica di informazione per gli ospiti, nonché di fornire e ottenere rapidamente informazioni sugli incidenti che possono insorgere nell’attività e conoscere lo stato della situazione in ogni momento. Volantini ufficiali sulle pratiche igieniche di base e COVID-19, in diverse lingue, potrebbero essere utili strumenti di informazione.

  1. Formazione e informazione

La direzione dovrebbe informare tutto il personale delle misure da adottare e delle misure che potrebbero proteggere la loro salute e quella degli altri, compresa la raccomandazione di rimanere a casa e consultare un medico se hanno sintomi respiratori, come tosse o mancanza di respiro.

Accoglienza e portineria

  1. Informazione e comunicazione

Il personale della reception dovrebbe essere sufficientemente informato su COVID-19 in modo da poter svolgere in sicurezza i compiti assegnati e prevenire la possibile diffusione di COVID-19 all’interno della struttura ricettiva. Dovrebbero essere in grado di informare gli ospiti in termini di misure preventive stabilite o altri servizi di cui gli ospiti possono aver bisogno (ad esempio, servizi medici e farmaceutici disponibili). Dovrebbero anche essere in grado di consigliare agli ospiti con sintomi respiratori di rimanere nelle loro stanze fino a quando non vengono visti da un medico – la direzione dovrebbe organizzarlo immediatamente – nonché di fornire raccomandazioni igieniche di base quando richiesto.

Dovrebbero essere disponibili informazioni ufficiali aggiornate sui viaggi da e verso paesi o aree in cui COVID-19 si sta diffondendo.

La reception dovrebbe avere a disposizione un kit medico con:

  • Disinfettanti / salviettine germicidi per la pulizia delle superfici dei tessuti.
  • Maschere viso / occhi (separate o combinate, visiera, occhiali). Si noti che le maschere monouso possono essere utilizzate una sola volta (consultare i Consigli sull’uso della maschera).
  • Guanti (usa e getta)
  • Grembiule protettivo (usa e getta)
  • Abito a maniche lunghe a tutta lunghezza
  1. Misure di allontanamento sociale, pulizia delle mani e igiene respiratoria

Le misure di allontanamento sociale, insieme all’igiene delle mani frequente e al galateo respiratorio, sono le misure principali per prevenire la trasmissione di COVID-19.

  • La distanza sociale include astenersi dall’abbracciare, baciare o stringere la mano agli ospiti e allo staff. Implica mantenere una distanza di almeno 1 m (3 piedi) ed evitare chiunque tossisca o starnutisca. 
  1. Monitoraggio degli ospiti che potrebbero essere malati

Nel rispetto delle normative in materia di protezione dei dati personali e diritto alla privacy, è consigliabile monitorare gli ospiti potenzialmente malati nello stabilimento. Il personale della reception deve annotare tutti gli incidenti rilevanti che vengono a loro conoscenza utilizzando un questionario, come le richieste di visite mediche. Queste informazioni aiuteranno gli ospiti attraverso opportuni consigli, facilitando l’individuazione precoce e la rapida gestione dei casi sospetti con le autorità sanitarie locali.

Servizi tecnici e di manutenzione

  1. Disinfezione dell’acqua

È necessario mantenere la concentrazione di disinfettante in acqua nelle piscine o centri termali entro i limiti raccomandati secondo le norme e gli standard internazionali, preferibilmente ai limiti superiori dell’intervallo.

  1. Lavastoviglie e attrezzatura per il bucato

È necessario controllare il corretto funzionamento delle lavastoviglie e delle attrezzature per il bucato, in particolare le temperature di funzionamento, nonché il corretto dosaggio dei prodotti chimici per la pulizia e la disinfezione.

  1. Aria condizionata

Sebbene COVID-19 non sia trasmesso dall’aria ma da persona a persona attraverso piccole goccioline dal naso o dalla bocca quando una persona infetta tossisce o espira, si dovrebbe prestare attenzione, come in circostanze normali, al monitoraggio delle condizioni dei filtri e al mantenimento della corretta tasso di sostituzione dell’aria interna.

  1. Distributori

È necessario effettuare controlli regolari per garantire il corretto funzionamento dei distributori di sapone e soluzioni disinfettanti, degli asciugamani, dei distributori di tessuti monouso e di altri dispositivi simili. Le unità difettose devono essere riparate o sostituite rapidamente.

Il piano d’azione dell’hotel dovrebbe includere l’installazione di unità per erogare gel disinfettante nelle diverse aree dell’hotel, compresi i bagni pubblici utilizzati dagli ospiti e dal personale e altre aree di interesse (ad es. Ingresso alla sala da pranzo, ristoranti e bar).

Ristoranti, colazione e sale da pranzo e bar

  1. Macchine per buffet e bevande

Ai buffet, gli ospiti dovrebbero evitare di maneggiare il cibo. Se necessario, cambiare le pinze e le siviere più frequentemente, lasciando sempre questi articoli in contenitori separati. Pulire e disinfettare le superfici del buffet dopo ogni servizio.

Le macchine da caffè, le macchine per bevande gassate e altri, in particolare le parti più a contatto con le mani degli utenti, devono essere pulite e disinfettate almeno dopo ogni servizio e più spesso se necessario. 

  1. Lavare piatti, posate e biancheria da tavola

Devono essere utilizzate le normali procedure. Tutti i piatti, posate e bicchieri devono essere lavati e disinfettati in una lavastoviglie, compresi gli articoli che non sono stati utilizzati, poiché potrebbero essere stati in contatto con le mani degli ospiti o del personale.

  1. Impostazione della tabella

Se possibile, si consiglia di avere un massimo di 4 persone per 10 metri quadrati. I tavoli devono essere disposti in modo tale che la distanza tra lo schienale di una sedia e lo schienale di un’altra sedia sia a più di 1 m di distanza e che gli ospiti si affrontino a una distanza di almeno 1 m.

Aree ricreative per bambini

A seconda del contesto locale, compreso il numero di bambini e le istruzioni delle autorità sanitarie nazionali, si dovrebbe prendere in considerazione la chiusura delle aree ricreative per i bambini. In ogni caso, a tali strutture dovrebbero essere applicati protocolli speciali di pulizia e disinfezione.

Pulizia e pulizie

  1. Pulizia e disinfezione

Si raccomanda di migliorare i servizi di igiene. Particolare attenzione dovrebbe essere data all’applicazione delle misure di pulizia e disinfezione nelle aree comuni (servizi igienici, hall, corridoi, ascensori, ecc.)

Come misura preventiva generale durante l’intera epidemia di COVID-19 particolare attenzione dovrebbe essere data agli oggetti che vengono spesso toccati come maniglie, pulsanti dell’elevatore, corrimano, interruttori, maniglie delle porte, ecc. Il personale addetto alle pulizie deve essere istruito di conseguenza.

Le attività di igiene dovrebbero essere implementate per locali o aree specifiche esposti a casi COVID-19:

  1. Monitoraggio degli ospiti malati

Il personale addetto alle pulizie e alle pulizie dovrebbe informare la direzione o la reception di eventuali incidenti pertinenti, compresi eventuali ospiti malati nelle loro stanze. Devono trattare tutte queste informazioni con discrezione.

  1. Disponibilità dei materiali

Il personale addetto alle pulizie deve essere addestrato sull’uso e dotato dei dispositivi di protezione individuale.

Raccomandazioni generali

Se un ospite o il personale sviluppa sintomi di infezione respiratoria acuta, si dovrebbero immediatamente compiere sforzi per ridurre al minimo il contatto della persona malata con tutti gli ospiti e il personale dello stabilimento. La reception o altro personale dell’hotel dovrebbe seguire le procedure del piano d’azione per la situazione quando un ospite sviluppa segni e sintomi indicativi di COVID-19.

Il testo integrale che viene allegato è in lingua inglese

 

Ultimi Articoli

Scroll Up