Home > Primo piano > Ultimo giorno di scuola in DAD, alcuni docenti del Belluzzi si difendono

Ultimo giorno di scuola in DAD, alcuni docenti del Belluzzi si difendono

Dopo le polemiche sull’ultimo giorno di scuola in DAD deciso all’ITTS Belluzzi da Vinci,  un gruppo di docenti dello staff del Dirigente dell’istituto di Rimini tiene a precisare quanto segue:

“La decisione di far svolgere l’ultimo giorno in DAD è stata presa dal Dirigente su richiesta di tutti i componenti della commissione Covid dell’Istituto, sentito il parere della commissione sostituzioni. E’ stata una decisione meditata, basata su un’attenta valutazione dei rischi per la salute e la sicurezza, non presa a cuor leggero e con la consapevolezza che purtroppo avrebbe potuto dispiacere ai nostri studenti già provati, dal punto di vista psicologico, da questo periodo difficile”.

“Come riportato nella circolare n 244 del 3 giugno scorso, si è trattato di una scelta dettata da motivi organizzativi e preoccupazioni sulla sicurezza, in quanto non eravamo certi di poter garantire in una situazione di comprensibile euforia e in presenza di tanti ragazzi il rispetto delle regole anti Covid che durante l’anno scolastico sono state osservate in modo puntuale dalla stragrande maggioranza degli studenti i quali, con il loro comportamento, hanno dimostrato un grande senso di responsabilità, tanto che nel nostro Istituto non si sono verificati focolai di propagazione del virus come hanno dimostrato le numerose inchieste epidemiologiche svolte dal Dipartimento di Sanità Pubblica ogni qualvolta che si è verificata la presenza di un caso Covid-19 confermato all’interno di una classe”.

“Comprendiamo la delusione di alcuni, ma era nostro prioritario dovere tutelare la salute dei ragazzi fino alla fine, anche per garantire lo svolgimento regolare degli esami di Stato”.

Infine si vuole evidenziare che, anche grazie alle misure di prevenzione assunte, non si sono verificati né danni alle persone né danni alle cose e, anche dopo 12 giorni, non sono stati segnalati aumenti di contagi tra gli alunni che dovranno sostenere l’esame di Stato; inoltre si rammenta che, durante tutto l’anno scolastico, questo Istituto ha costantemente garantito la puntuale applicazione della normativa riguardante la frequenza in presenza degli alunni, compresa quella degli alunni con BES e digital divide e quella dei laboratori non esperibili a distanza anche quando era prevista la D.A.D. al 100 %.”

I docenti della Commissione Covid:
Prof. Arcangeli Mauro, referente Covid e addetto al servizio prevenzione e protezione
Prof. ssa Giovannini Valentina, primo collaboratore del DS
Prof. Corbelli Fabio, secondo collaboratore del DS
Prof.ssa Lombardi Laura referente di sede “da Vinci”
Prof. Forlivesi Marco referente di sede “Belluzzi”

Ultimi Articoli

Scroll Up