Home > Primo piano > Un po’ di nebbia come si deve e il nautofono di Rimini entra in azione – VIDEO

Un po’ di nebbia come si deve e il nautofono di Rimini entra in azione – VIDEO

Ecco la nebbia come da un po’ non se ne vedeva ed ecco che Rimini ritrova il suono del “fischione” del porto. Il nautofono ripristinato il 3 aprile dello scorso anno può compiere il suo lavoro.

La sirena che invia il segnale acustico ai naviganti entra in funzione automaticamente, quando la visibilità si riduce sotto una certa soglia di sicurezza. E’ accaduto così nel rado pomeriggio di ieri lunedì 13 gennaio, anche se prima di mezzanotte la coltre si era già diradata.

Ma intanto durante quelle ore il “fischione” ha fatto il suo dovere. Con un volume che pare un po’ ridotto a quello originale. Ma ridonando ad almeno parte della città l’atmosfera che aveva perduta.

Entrato in funzione a Pasqua del 2019, il nautofono è stato reinstallato, seguendo le prescrizioni dalla Marina Militare Comando Zona dei Fari e dei Segnalamenti Marittimi di Venezia che avevano dato parere favorevole all’intervento di riattivazione. Tecnicamente funziona esattamente come una volta, con il medesimo suono prodotto dalla vibrazione di un diaframma, attivato elettricamente. La sequenza del segnale acustico è identica a quella del segnale luminoso emesso dal faro, la W dell’alfabeto Morse (• — —) corrispondente all’identificativo del porto. L’apparecchio è stato installato su una struttura di sostegno posizionata sulla nuova barriera frangiflutti, in corrispondenza dell’ingresso del Porto canale.

Il video:

Scroll Up