Home > La puèšia ad Muratori > Una squèdra ad falignèm

Per cumdè un scurèt,
ma la finèstra de gabinèt,
la m’è arvata da Curièn,
una squèdra d’ falignèm.

A j’ò dèt prima d’antrè,
vujèlt burdèl a vlì scarzè,
per un lavór ad zinc minut,
a vni in dó pjó l’aiut?

U m’à dèt e’ capuriòun,
a sò l’autèsta de furgòun,
ló l’è bòcia, ló e’ falègnèm,
un sa cl’èlt a s’aiutèm.

E’ lavór ènca se znèin
e’ va fat comunque béin,
ui vò zèinta adèstrèda,
e che tót i faza squèdra.

A stè punt a jò dét mè,
se per dó vidi a vnì in tré,
per cumdè un purtòun,
a vnìvi zó s’un batajòun!

An voj miga cuntèstè,
e’ lavór prima ad cminzè,
mo iqué s’ò capì béin,
u mi vò un sac d quatrèin.

An cridéva e an m’aspitéva!
A j’ò dèt: a si zèinta brèva,
mo e’ lavór ma vujèlt,
a ve dag dop dn’apèlt.

Jè andè vi’ ch’i biastimèva,
ò sintì e’ capo ch’e’ géva,
s’andém in tré la zèinta,
per fòrza ch’ las spavèinta!

Ivano Aurelio Muratori

UNA SQUADRA DI FALEGNAMI

Per accomodare uno scuretto,/ alla finestra del gabinetto,/ mi è arrivata da Coriano,/ una squadra di falegnami.

Ho detto loro prima d’entrare,/ voi ragazzi volete scherzare,/ per un lavoro di cinque minuti,/ venite in due più l’aiuto?

Mi ha detto il caporione,/ sono l’autista del furgone,/ lui è l’aiuto,/ lui il falegname,/ uno con l’altro ci aiutiamo.

Il lavoro anche se piccolo,/ va fatto comunque bene,/ ci vuole gente addestrata,/ e una buona squadra.

A sto punto ho detto loro,/ se per due viti venite in tre,/ per accomodare un portone,/ venite giù con un battaglione!

Non voglio mica contestare,/ il lavoro prima di cominciare,/ ma qui se ho capito bene,/ mi ci vogliono un sacco di quattrini.

Non credevo, non me l’aspettavo./ Ho detto loro siete gente brava,/ ma il lavoro a voi,/ ve lo dò dopo un appalto.

Sono andati via che bestemmiavano,/ ho sentito il capo che diceva,/ se andiamo in tre la gente,/ per forza che si spaventa.

Ultimi Articoli

Scroll Up