Home > Ultima ora politica > Unione Comuni Valconca: approvato il Documento unico di programmazione 2023-25

Unione Comuni Valconca: approvato il Documento unico di programmazione 2023-25

Qualità dei servizi, rafforzamento della presenza della Polizia locale sul territorio, promozione turistica, sviluppo informatico. Sono alcuni degli obiettivi individuati dal Dup (Documento unico di programmazione) per gli anni 2023-2025, approvato nella seduta di giovedì 11 agosto dalla Giunta dell’Unione dei Comuni della Valconca.
Un documento di fondamentale importanza, che disegna le coordinate di un percorso di rilancio dell’ente sovraccomunale e le sfide che dovranno essere affrontate per rispondere in maniera sempre più efficiente alle esigenze della cittadinanza. Dopo il 2021, anno che ha visto l’approvazione da parte dei Comuni del nuovo statuto e la ridefinizione di alcune convenzioni, il 2022 sarà per l’Unione Valconca un anno di consolidamento e stabilizzazione dei servizi già assicurati alla popolazione dei Comuni che aderiscono all’ente (saliti da otto a nove dopo l’ingresso di Sassofeltrio). Superate, grazie ad un prezioso lavoro di riallineamento, le divisioni che in passato avevano reso più frammentaria l’erogazione dei servizi, oggi le sei funzioni fondamentali vengono esercitate per la loro interezza da parte dell’Unione. Anche per questo motivo, l’ente potrà beneficiare nel 2022 di un innalzamento pari al 57 per cento dei trasferimenti regionali, con un contributo di 350mila euro. Risorse che verranno impiegate primariamente per il raggiungimento degli obiettivi prefissati dal Dup. Tra i temi da affrontare vi è quello legato al personale, con la rielaborazione – sia da un punto di vista quantitativo che qualitativo – di una nuova dotazione organica funzionale alle esigenze dell’Unione. Tra le priorità in cima all’agenda vi è poi la questione della sicurezza e il presidio del territorio. L’ente punta a trasformare il proprio comando di Polizia locale in un servizio di prossimità, raggiungendo lo standard qualitativo di 0,8 agenti ogni mille abitanti e andando ad incrementare la presenza anche in orario notturno. Accanto a ciò è prevista l’implementazione dei servizi mensili di sicurezza urbana e stradale (lotta all’abusivismo commerciale, rispetto del codice della strada, etc.).
Al centro del Dup vi sono poi gli aspetti legati al turismo. L’Unione è pronta a investire risorse per promuovere un progetto di promo-commercializzazione del prodotto turistico di vallata che faccia risaltare e valorizzi le specificità e tipicità locali; il tutto inserito all’interno del contesto turistico regionale. Un altro obiettivo, infine, riguarda il processo di trasformazione digitale della pubblica amministrazione. Grazie anche alle risorse del PNRR, sarà possibile realizzare progetti legati, ad esempio, alla migrazione dei dati e degli applicativi informatici delle singole amministrazioni verso un ambiente cloud, al potenziamento dei servizi, al miglioramento dell’interfaccia utente, all’innalzamento degli standard di accessibilità, efficaci e inclusività in ambito informatico e digitale, con vantaggi immediati per tutti i cittadini. Tra i vari interventi si segnalano quelli riguardanti l’estensione l’estensione dell’utilizzo delle piattaforme nazionali di identità digitale (SPID-CIE) e l’adozione dell’App IO e della piattaforma pagoPA.

Ultimi Articoli

Scroll Up