Home > Primo piano > “Untore HIV nelle disco”, Polizia scopre autore di fake in chat

“Untore HIV nelle disco”, Polizia scopre autore di fake in chat

Un messaggio diventato virale sui social e nelle chat dei giovani a Bologna, ma rimbazato anche a Rimini e sulla riviera romagnola, che riferiva come nelle discoteche ci fosse chi tentava di infettare con il virus dell’Hiv chi ballava usando una siringa infetta, è stato scoperto essere un falso.

Dei messaggi sono circolate diverse versioni, sia scritte  che vocali, declinate al luogo in cui sono state diffuse. In riviera si parla di “una discoteca di Rimini”.

Come riferisce l’agenzia ANSA, la Polizia, registrando una diffusione di testi e messaggi vocali su questo presunto untore, ha avviato accertamenti scoprendo che si trattava di un allarme privo di fondamento.

Gli agenti della divisione di Polizia Amministrativa – dopo che il titolare di una discoteca si era rivolto alla Polizia Postale e delle Comunicazioni – hanno avviato accertamenti, ascoltando una ventina di persone e controllando negli ospedali che non vi fossero stati accessi o ricoveri per sospette infezioni dopo serate nei locali.

Dalle indagini, è stato scoperto uno degli autori di un messaggio vocale, uno studente 21enne bolognese, senza precedenti alle spalle, che potrebbe rischiare una denuncia per procurato allarme.

Ultimi Articoli

Scroll Up