Home > Politica > Vaccini, Rimini sopra la soglia di sicurezza ma Riccione “azzoppa” la media provinciale

Vaccini, Rimini sopra la soglia di sicurezza ma Riccione “azzoppa” la media provinciale

La provincia di Rimini, oltre a confermarsi l’ultima della regione Emilia Romagna per copertura vaccinale, dagli ultimi rilevamenti risulta anche l’unica ancora sotto la “soglia di sicurezza” del 95%. Quella che garantirebbe la cosiddetta “immunità di gregge”: quando una percentuale così alta della popolazione è immune da un virus, questi si vede ridotta al minimo la probabilità di diffondersi.

Il quadro riminese presenta però una particolarità. Esaminando i dati distinti dei due distretti sanitari, quello Nord che fa capo al capoluogo e quello Sud incentrato su Riccione, si scopre che il primo in realtà ha valicato la fatidica soglia e si trova oltre il 95% di copertura media. Solo per il vaccino MPR (il trivalente morbillo, parotite, rosolia) il traguardo è mancato di un soffio, mancando ancora uno 0,3%.

Ben diversa la situazione nel distretto Sud, dove invece la soglia di immunità non è raggiunta ancora per nessun vaccino. Con differenze significative, che arrivano al 4% in meno di vaccinati nell’area di Riccione contro l’influenza tipo B (Hib), quella che provoca meningite purulenta o infiammazioni dell’epiglottide letali per i neonati.

Del resto, il grande recupero che si è avuto in un anno nel distretto Nord, in quello Sud è stato molto più tiepido, e le differenze fra le due zone si sono accentuate.

»

 

Scroll Up