Home > Cronaca > Vaccini, Sileri: “Sì allo Sputnik per i lavoratori frontalieri”

Vaccini, Sileri: “Sì allo Sputnik per i lavoratori frontalieri”

Nella mattinata di ieri il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ha visitato assieme al sindaco di Rimini, al presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini e ai vertici di Ausl il centro vaccinale del capoluogo romagnolo alla Fiera.

Mentre in Provincia proseguono le vaccinazioni per fasce e categorie ci si continua a interrogare sull’opportunità di immunizzare i lavoratori frontalieri con lo Sputnik il siero principale impiegato a San Marino nella campagna vaccinale. Per il sottosegretario non sussisterebbero problemi di sorta: “Con lo Sputnik –  a San Marino hanno ottenuto risultati positivi non vedo perchè non possa essere impiegato per i transfrontalieri, anche perchè in questo modo avremmo più dosi a disposizione anche in Italia“.

«A breve apriremo ai soggetti più giovani per poter arrivare a fine giugno a riappropriarci di più libertà. Voglio fare chiarezza su un punto: quando ho detto che ci leveremo la mascherina all’aperto intendevo in situazioni non di assembramento e non in altre situazioni anche all’aperto. Se c’è aggregazione resterà obbligo anche all’esterno». Sul coprifuoco Sileri ha preferito non fare passi avanti. «C’è una cabina di regia è prematuro parlare di date precise»

Ultimi Articoli

Scroll Up