Home > Ultima ora politica > Variante SS16, Coraggiosa Rimini: “Agricoltura specializzata a rischio”

Variante SS16, Coraggiosa Rimini: “Agricoltura specializzata a rischio”

L’agricoltura locale e le sue aziende negli ultimi anni hanno avviato un importante percorso di riqualificazione. Secondo Coraggiosa Rimini “possono diventare uno dei driver dello sviluppo sostenibile e produrre occupazione qualificata per i giovani”.

Ecco perché “sorprende l’intenzione di Anas di risolvere il problema della Statale 16 e del suo collegamento con la complanare all’A14 massacrando una parte importante del territorio orticolo del Comune di Rimini. Si tratta della vasta area agricola a nord della città che negli strumenti di pianificazione viene definita come “area agricola speciale” per le sue caratteristiche qualitative”.

Il progetto Anas del 2009, già sottoposto a Valutazione di Impatto Ambientale, è stato modificato aggiungendo ulteriori svincoli e cavalcavia. In questo modo il tracciato, “oltre a far perdere consistenti superfici agricole e far saltare aziende agricole vocate all’orticultura, crea una polverizzazione di terreni pregiati che non sarebbero certamente più impiegabili per attività agricola producendo processi speculativi di urbanizzazione”.

Coraggiosa Rimini nel prossimo consiglio comunale “sosterrà opere dedicate alla mobilità solo se strettamente necessarie, se garantiranno minimo impatto ambientale e minimo consumo di suolo. Nel caso specifico del quadrante di Rimini Nord ciò vuol dire che il collegamento fra complanare e attuale statale 16 dovrà utilizzare al massimo possibile la viabilità esistente, in particolare la via Tolemaide”.

In generale Coraggiosa Rimini si impegnerà “per una politica agricola che favorisca l’accesso dei giovani a questa attività, fondamentale per il futuro di una realtà turistica in cui il buon cibo e il buon vino rappresentano un punto di forza del prodotto. Una spinta propulsiva, a partire dalla valorizzazione delle produzioni agricole locali, deve venire dal Centro Agro Alimentare che non può essere concepito solo come “condominio” dei grossisti”.

Ultimi Articoli

Scroll Up