Home > Ultima ora politica > Vendetta social di Salvini contro la sindaca di San Mauro che lo aveva insultato

Vendetta social di Salvini contro la sindaca di San Mauro che lo aveva insultato

Meglio un puttaniere rispetto a un ladro razzista“. E’ bufera su un commento scritto dalla sindaca dem di San Mauro Pascoli Luciana Garbuglia e poi rimosso in seguito allo scalpore creatosi attorno al caso, rilanciato anche dal sottosegretario leghista Jacopo Morrone sul suo canale facebook:  “Il Sindaco del Pd Luciana Garbuglia definisce il Ministro dell’Interno un “ladro razzista” e l’On. Berlusconi “puttaniere”. Sono affermazioni inaccettabili, impronunciabili, a maggior ragione se a farlo è un rappresentante delle istituzioni. Basta a infamie e ingiurie nei confronti delle persone.  Invito il Consiglio Comunale di San Mauro Pascoli (Romagna) a prendere immediatamente le distanze da tali gravissime affermazioni“.

Se ho urtato la sensibilità di qualcuno chiedo scusa, era solo una battuta, semplicemente una battuta“, ha spiegato la prima cittadina del comune romagnolo specificando tuttavia che la “battuta” era riferita all’ormai annosa questione dei 49 milioni “spariti”.

Intanto è arrivata la replica di Matteo Salvini in persona. Il ministro dell’Interno nonchè vicepremier ha pubblicato sul suo profilo una screenshot dei commenti postati dalla prima cittadina del comune romagnolo allegandoli ad una foto della Garbuglia. “Complimenti alla signora, fa anche l’insegnante”, ha scritto Salvini sul noto social network. 

Ultimi Articoli

Scroll Up