Home > Sport > Verso Rimini – Bellaria con più fiducia

Verso Rimini – Bellaria con più fiducia

Guerra si annunciava e guerra è stata. Al “Campodoni” di San Piero in Bagno la seconda uscita del Rimini in campionato si è trasformata in una lotta all’ultimo respiro, proprio come nei pronostici.

SAMPIERANA (4-3-3): Venghi; Quaranta, Arrigoni, Braccini, Battistini; Petrini, Bergamaschi (30′ st Bravaccini), Batani; Lanzi (38′ st Mazzoli), Pasolini, Pippi (38′ st Rossi). A disp.: Angeli, Valgiusti, Manenti, Mariani. All.: Grotti.
RIMINI (3-5-2): Scotti; Brighi, Righini, Giua (21′ st Arlotti); Signorini (27′ st Cicarevic), Valeriani, Cola, Muccioli (9′ st Mani), Dolcini; Ricchiuti, Buonaventura. A disp.: Mil primo derbyignani, Gabrielli, Loiodice, Carnesecchi. All.: Mastronicola.

ARBITRO: Mescoli di Modena.
RETI: 6′ pt Batani, 15′ pt Valeriani, 20′ st Pasolini, 32′ e 44′ st Arlotti.
AMMONITO: Giua.
ESPULSI: A fine partita Scotti, Braccini e Lanzi.
NOTE: Spettatori 500 circa.

Primo dato, confermata anche a San Piero la folta rappresentanza biancorossa, non meno di 250 i tifosi riminesi saliti in Val di Savio per questa partita.

Il risultato finale, ottenuto in rimonta sul filo di lana, mette ottimismo. Anche se la dinamica della gara trasmette fedelmente la necessità di lavorare ancora tanto in cerca di condizione e gioco. E prima di tutto, la fase difensiva risulta ancora da perfezionare.

L’ approccio alla gara dei biancorossi  è timido, un po’ come successo ad Argenta. Il tap in di Batani sulla respinta di Scotti – tiro del notevole Pasolini – fa subito presagire un pomeriggio difficile.

Il Rimini tenta di prendere campo, ma l’ aggressività degli avversari non permette di arrivare efficacemente dalle parti di Venghi.

Valeriani però riesce a saltare più in alto di tutti al minuto 15 e insacca di testa un bel cross di Ricchiuti.

A metà partita, quello che si è visto è soprattutto molto agonismo a centro campo.

Nel secondo tempo, dopo un quarto d’ ora di studio, esplode una sequenza scoppiettante di episodi, figlia anche della stanchezza che affiora man mano. L’applicazione degli schemi difensivi perde efficacia e dal minuto 20 in poi ci si diverte davvero tanto.

Proprio al 20′ infatti Pasolini riporta in vantaggio i padroni di casa: questa volta è lui a ribadire in rete la respinta di Scotti al tiro di Batani, Sampierana in vantaggio e biancorossi ammutoliti sul campo e sugli spalti.il primo derby

Ma se è vero che i duri cominciano a giocare quando il gioco si fa duro, ora la durezza del Rimini viene fuori.
Mastronicola inserisce Arlotti e Cicarevic per dare vigore alla fase offensiva e la mossa paga.

Il Rimini cresce assedia la porta della Sampierana e con una doppietta di Arlotti fa sua la partita.

Al 32′ il primo gol, con un bel tiro dal limite dell’ area per il meritato pareggio. Ma il tripudio, con grande mucchio sotto gli ultras biancorossi assiepati proprio dietro la nostra panchina, arriva al 44′, quando lo stesso Arlotti indovina il tiro vincente nell’angolino in alto alla sinistra di Vegli.

Da li’ in poi solo nervosismo dei locali, che sfocia nella doppia espulsione di Braccini e Lanzi in cui viene coinvolto, ed espulso, il nostro portierone Scotti.

Arrivano dunque i primi tre punti, ci sono ancora una condizione fisica ottimale e una amalgama di gioco da trovare, ma con 4 punil primo derbyti in classifica e 2 turni consecutivi in casa c’è di che essere ottimisti.
Appuntamento domenica 18 alle 15 e 30 al Romeo Neri per il derby col Bellaria.

Forza Rimini!

Emanuele Pironi

Ultimi Articoli

Scroll Up