Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Verucchio: giovedì nella “Città che legge” incontriAMO gli autori

Verucchio: giovedì nella “Città che legge” incontriAMO gli autori

Giovedì 21 giugno “IncontriAMO” gli autori: in piazza Europa a Villa Verucchio terzo appuntamento con gli autori Angelo Turchini e Mirko Orioli per presentare il libro “La Romagna dei castelli e delle rocche”, con la partecipazione straordinaria dell’architetto M. Giovanna Giuccioli. Modera Marzio Casalini (Il Ponte Vecchio editore).

L’evento rientra nel calendario delle Celebrazioni Malatestiane 2017-2018.

La biblioteca  Comunale “Don Milani” di Verucchio festeggia il recente riconoscimento di “Città che legge” ottenuto dopo la candidatura presentata al Ministero per i beni e le attività culturali e del turismo (Mibact) per il tramite del “Centro per il libro e la lettura” che, d’intesa con l’Anci, assegna il prestigioso riconoscimento; l’intento dell’iniziativa è quello di riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva. Una Città che legge garantisce, infatti, ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura attraverso molteplici iniziative.

Quest’anno la Biblioteca comunale “Don Milani” di Verucchio presenta la prima edizione della rassegna “Arricchiamoci in Biblioteca”: nel mese di giugno 2018 tutti i giovedì sera la biblioteca sarà aperta al pubblico dalle ore 20.30 alle 23.30 con tutti i servizi e le sale studio; contemporaneamente, nella attigua piazza Europa, si svolgeranno gli incontri con l’autore a partire dalle ore 21.15.

La rassegna degli incontri con l’autore, dal titolo “IncontriAMO gli autori” è ad ingresso libero e gratuito. Questo il calendario completo degli appuntamenti:

 

“IncontriAMO gli autori”

 

Giovedì 21 Giugno, ore 21.15

Angelo Turchini e Mirko Orioli presentano “La Romagna dei castelli e delle rocche” (ed. Il Ponte Vecchio).

Intervengono: Giovanna Giuccioli e Marzio Casalini

 

Giovedì 28 Giugno, ore 21.15

Serata finale: incontro con la scrittrice Sara Rattaro

Mirko Orioli, laureato in Lettere Moderne con tesi in Storia dell’arte medievale, è docente di Storia dell’arte nella scuola secondaria di secondo grado. Dal 2003 collabora con lo Studio Culturale Artemisia di Cesena, associazione che si occupa della realizzazione di progetti tesi alla conoscenza e alla valorizzazione del patrimonio storico-artistico locale (itinerari culturali e turistici, percorsi didattici, laboratori, visite guidate e animazione culturale in musei, biblioteche ed esposizioni temporanee), in stretto contatto col mondo della scuola e in collaborazione con prestigiose istituzioni quali la Biblioteca Malatestiana, il Teatro Alessandro Bonci”, la Casa Museo Renato Serra, la Galleria dei Dipinti Antichi della Cassa di Risparmio di Cesena e la Casa Museo Marino Moretti di Cesenatico

 

Angelo Turchini, professore ordinario di Archivistica, svolge la sua attività didattica e scientifica nell’Ateneo bolognese, Facoltà di conservazione dei Beni culturali (sede di Ravenna), a partire dal 2001. Dal 2002 al 2008 è stato presidente del Corso di laurea in beni archivistici e librari della medesima Facoltà.

La sua formazione si è svolta a Padova, dove fra gli altri ha studiato sotto la guida di Alberto  Vecchi e Paolo Sambin, e poi, dal 1972 al 1976 al Dipartimento di scienze religiose dell’Università cattolica di Milano, dove ha studiato sotto la direzione di Giuseppe Lazzati, Ugo Bianchi, Silvano Burgalassi, Raniero V. Cantalamessa, Luigi Prosdocimi, Luigi Sartori e altri. E’ stato direttore della Biblioteca del Seminario e dell’Archivio storico diocesano di Rimini fino al 1977; con Giancarlo Susini, per il Museo civico della medesima città, ha elaborato Progetto Musei 80.

Successivamente ricercatore di storia moderna, nel corso del 1986 e 1987 ha potuto effettuare ricerche in Germania e in Europa grazie al sostegno della prestigiosa Alexander von Humboldt-Stiftung, a contatto con Wolfgang Rheinard. Quindi, divenuto professore associato di storia moderna dal 1989 (concorso del 1984), ha insegnato presso l’Università cattolica anche metodologia della ricerca storica e storia contemporanea. Fra la fine degli anni Ottanta e i primi anni Novanta  ha coordinato con Paolo Prodi presso l’Istituto storico italo-germanico in Trento attività di ricerca su una preziosa fonte documentaria come le visite pastorali.

AngeloTurchini è direttore di alcune collane dedicate alla realtà della Romagna, come La storia della Romagna, e Mirabilia urbis edite da “Il Ponte  Vecchio” di Cesena; fa parte del comitato scientifico di Conservation science in cultural heritage, historical-technical review, di Brixia sacra, di Studi montefeltrani; è membro dell’Accademia di S. Carlo a Milano e di quella dell’Ateneo di Brescia, e altresì di selezionate  associazioni storiche operanti sul territorio, dalla Società storica lombarda alla Deputazione di storia patria della Romagna, dalla società di Studi romagnoli a quella di Studi ravennati, da quella di studi faentini a quella di studi sul Montefeltro.

 

Arch. M. Giovanna Giuccioli: nata a Verucchio, laureata a Firenze nel 1979 col voto di 110 e lode, esperta in restauro storico e conservativo dei monumenti, ha diretto i  restauri, tra gli altri, della Rocca Malatestiana di Verucchio nel 1987.

Scroll Up