Home > Ultima ora politica > Verucchio. Tre giovani candidati delle tre liste in lizza, insieme per un appello al voto

Verucchio. Tre giovani candidati delle tre liste in lizza, insieme per un appello al voto

Succede anche questo. I tre candidati più giovani delle tre liste in competizione sottoscrivono un appello congiunto per invitare i cittadini di andare al voto. Un atto di politca corretta a pochi giorni dal voto. A pochi giorni di una campagna elettorale “pesante” con reciproche accuse di scorrettezze ed altro.

Il comunicato dei tre giovani candidati.

“Pochissime chat, stories, Facebook, Istagram e Whattsapp; smartphone e computer utilizzati quasi solo per necessità, ma tanto confronto diretto con le persone: chiacchiere vis a vis, proposte, suggerimenti raccolti e trasformati in idee. E’ questo da qualche mese il nostro “stare connessi”, non nella Rete virtuale, ma terra terra. Per strada. Consumando le suole delle scarpe invece che i giga.

Ed è per questo che, a prescindere dalle bandiere, le squadre e le liste, scriviamo queste righe tutti insieme per i nostri coetanei e per tutti i ragazzi di Verucchio.

Siamo Stefania Fabbri, Martina Ticchi e Samuele Barbieri, i candidati più giovani delle tre liste in lizza alle elezioni amministrative del 26 maggio.

Il nostro appello è semplice: domenica presentatevi alle urne e decidete voi il vostro futuro. Noi lo stiamo facendo mettendoci in gioco e scoprendo che la politica vera non è quella delle risse tv, ma il mettersi al servizio della comunità.

E’ il cercare di fare qualcosa per il paese insieme al paese il motore delle nostre giornate. Dal basso. Tutti insieme. Leggete i nostri programmi, guardate cosa proponiamo e, se vi va, cercateci di persona per sciogliere eventuali dubbi. Poi, il 26 entrate nella cabina elettorale: per molti di voi sarà la prima volta, ma è l’unico modo per poter davvero essere parte del proprio futuro. Non con un post sui social ma con una X sulla scheda.

Vorremmo che sia un appello al voto per tutti i giovani, vorremmo esprimere il nostro desiderio di rappresentarli e raccontare brevemente come abbiamo vissuto questa campagna elettorale.”

Scroll Up