Home > amici degli animali > Viaggiare con il cane

Viaggiare con il cane

Tempo di vacanze! Vacanze con il proprio cane. Prima di pernottare è meglio assicurarsi che nella struttura dove si desidera andare, accettino i cani anche se ormai molti alberghi, spiagge e strutture turistiche varie sono Pet Friendly e sul sito c’è scritto a lettere cubitali. Ma c’è sempre chi non adotta questa politica o chi non lo mette sul sito.

Una volta individuata la struttura giusta, telefonare e informarsi su come funziona la gestione degli animali e quali servizi offrono, e se si ha un cane di taglia grande meglio chiedere se è accettato. Alcuni alberghi o altre strutture vogliono solo i cani piccoli.

Molti alberghi hanno anche dei dog-sitter e un educatore cinofilo. Ottima occasione, in questo caso per parlare con un professionista sulla gestione del proprio cane. Da non sottovalutare neppure il servizio di dog-sitting, in modo da poter lasciare il cane mentre, si fa dell’altro, ad esempio visitare un museo.

Ma per il trasporto?

In auto il cane deve essere posizionato in modo che non crei disturbo al guidatore: dentro un kennel (o trasportino) o con un divisorio. La soluzione migliore è la prima per cani di ogni taglia. Il cane si rilassa e si gode il viaggio. Un viaggio che se è lungo, è meglio che sia con molte soste per farlo sgranchire, e dargli da bere.

In treno, in nave e in altri mezzi pubblici in genere i cani sono accettati, ma è sempre meglio chiedere alla compagnia. I cani piccoli devono stare dentro un kennel, i grandi possono stare accanto al proprietario ma tenuti al guinzaglio con museruola. Ma come ho detto ogni compagnia ha le sue regole, informarsi bene prima di intraprendere un viaggio.

Su alcuni traghetti c’è lo scompartimento: canile, dove i cani posso stare durane la traversata.

Sulle navi da crociera … non sono ammessi i cani.

Sugli aerei? Molte compagnie vogliono i cani nella mezza stiva, altre nella stiva. Solito consiglio: chiedere informazioni.

Ma il viaggio inizia prima di partire, per noi fare le valige e qualche acquisto; per il nostro cane, oltre al corredo da viaggio, bisogna abituarlo al kennel e a portare la museruola per lunghi periodi altrimenti si rischia di stressarlo, bisogna inoltre, abituarlo a stare in luoghi affollati come stazioni, porti, aeroporti.
Meglio affidarsi ad un educatore cinofilo.
Da non dimenticare documenti in regola e vaccinazioni.

Giovanna Foschi
Giornalista e Scrittrice
Volontaria Enpa

 

Ultimi Articoli

Scroll Up