Home > Ultima ora turismo > VisitRimini: “Il turismo vince se si fa rete. Anche con gli aeroporti”

VisitRimini: “Il turismo vince se si fa rete. Anche con gli aeroporti”

Quando si ragiona di turismo, l’unica cosa che conta sono le domande che il turista si fa prima di scegliere la sua destinazione. E non importa se la DMC – scrive in una nota VisitRimini – che ne gestisce la promozione coincide esattamente con i confini amministrativi, perché questi, per l’appunto, sono solo amministrativi e nulla hanno a che fare con i desideri e le aspettative degli ospiti di una città.

Ogni destinazione non può essere considerata una meta chiusa. Ogni destinazione è un punto di partenza per organizzare la vacanza. Si tratta di una tendenza rilevata soprattutto negli ultimi tempi, in cui il turismo è meno stanziale e vuole sperimentare nuove emozioni, nuove conoscenze durante la sua vacanza.

Allora atterrare a Rimini, Forlì o Bologna – prosegue la nota di VisitRimini – non cambia molto per chi vuole trascorrere un periodo in Romagna. Ciò che conta è che si trovino voli frequenti, servizi aeroportuali eccellenti, qualità dei collegamenti. È la pluralità dell’offerta territoriale, oggi, a fare la differenza e non una manciata di decine di chilometri di distanza. 

Questa è la logica del progetto che la nostra Regione ha concepito dando vita alle destinazioni come la nostra della Romagna. Se non si capisce questo e si inseguono mire campanilistiche o competitive, soprattutto sul tema della logistica aeroportuale, si dimostra di non conoscere le dinamiche dell’industria del turismo.

Fino a quando la nostra Regione crederà nelle destinazioni, VisitRimini continuerà a credere nella Romagna auspicando che le polemiche di questi giorni si spengano per lasciare spazio alla professionalità e quindi ad un grande progetto integrato del trasporto aereo a servizio di tutta la Romagna. 

È così che ragiona VisitRimini – continua il comunicato – con il suo quotidiano lavoro di promozione e commercializzazione che agisce in rete con la Destinazione Romagna sapendo che questo lavoro consente di mettere a sistema un territorio vasto e omogeneo che offre tutto il meglio che i turisti, soprattutto stranieri, cercano in Italia.

L’offerta dei territori diventa una ricchezza per la destinazione stessa.

Ecco perchè abbiamo costruito importanti partnership con le eccellenze culturali vicine a Rimini, con le “chicche” enogastronomiche delle valli e con tanti territori operatori che offrono percorsi di trekking,  tour ciclistici e motociclistici per conoscere la natura e le ricchezze della nostra Romagna. 

Aspettarsi che l’ospite rimanga fermo per tutta la vacanza in un unico posto – conclude la nota di VisitRimini – è un concetto che abbiamo superato. Quello che invece non sarà mai superato è il concetto che fare rete moltiplica i risultati”.

Ultimi Articoli

Scroll Up