Home > Poesia > Wislawa Szymborska: «Lode della cattiva considerazione di sé»

Wislawa Szymborska: «Lode della cattiva considerazione di sé»

La poiana non ha nulla da rimproverarsi.
Gli scrupoli sono estranei alla pantera nera.
I piranha non dubitano della bontà delle proprie azioni.
Il serpente a sonagli si accetta senza riserve.
Uno sciacallo autocritico non esiste.
La locusta, l’alligatore, la trichina e il tafano
vivono come vivono e ne sono contenti.
Il cuore dell’orca pesa cento chili,
ma sotto un altro aspetto è leggero.
Non c’è nulla di più animale
della coscienza pulita,
sul terzo pianeta del Sole.

Wislawa Szymborska (Kórnik [Polonia], 1923 – Cracovia, 2012)

Ultimi Articoli

Scroll Up