Home > Cronache Malatestiane > I Malatestiani

Sarà perché se uno ti batte la mano sulla spalla pensi subito che non è di qui.
Sarà perché diamo del pataca agli amici per paura che lo diventino.
Sarà perché ognuno bada ai fatti propri ma non perde una penna.
Sarà perché ad ogni iniziativa nasce subito un comitato contro.
Sarà perché andiamo a Messa in un Tempio che faceva arrabbiare il Papa.
Sarà perché prima o poi ci vediamo tutti sulla spiaggia in mutande.
Sarà perché tutte le strade conducono qui.
Sarà perché da noi le frontiere sono aperte in entrata e in uscita.
Sarà perché sotterriamo le statue dei Condottieri tra i residuati bellici.

Sarà perché smontiamo i teatri per ricostruire le case.
Sarà perché buttiamo giù il Kursaal per assicurare la vista mare ai turisti.
Sarà perché siamo rustici che scrivono poesie di nascosto.
Sarà perché quando ci gira storto diamo la colpa al garbino.
Sarà perché facciamo le pernacchie agli sburoni.
Sarà perché mettiamo la rucola nei cassoni.

Sarà perché ogni giorno passiamo sotto un Arco o sopra un Ponte Romano.
Sarà perché i manifesti funebri li facciamo a colori.
Sarà perché Sigismondo ha avuto un sacco di figli naturali.
Sarà perché, all’alba, c’è sempre uno a guardare il Tempio che diventa rosa.
Sarà perché quando veniva Fellini gli domandavamo cosa facesse a Roma.
Sarà che quando uno è triste va a piangere sulla punta del molo e poi gli passa.

Sarà per tutte queste cose insieme ma, fateci caso, succede tutto prima qui.

Giuliano Bonizzato

(da ‘Il sorriso della motociclista’ 2021 Ediz, Il Ponte Vecchio, in libreria e su Amazon)

Ultimi Articoli

Scroll Up