Archive

La scelta una decina di giorni dopo l'addio al partito da parte di Luca De Sio

E' Matteo Zoccarato il nuovo capogruppo della Lega nel consiglio comunale di Rimini. La scelta arriva una decina di giorni dopo l'addio al partito di Luca De Sio, che fin qui aveva guidato il gruppo consigliare fin dalla costituzione all'indomani delle lezioni nell'ottobre 2021. Questa la comunicazione dei consiglieri della Lega: "Prendiamo atto della decisione del consigliere Luca de Sio di lasciare la Lega ed il ruolo di capogruppo che gli avevamo conferito a seguito delle elezioni amministrative del 2021. Abbiamo convenuto congiuntamente di indicare il consigliere Matteo Zoccarato quale nostro nuovo capogruppo, nel clima di mantenuta collaborazione, rispetto e proficuo lavoro comune che, da oltre due anni, ha sempre contraddistinto il nostro gruppo. Non appartengono e non toccano il lavoro del gruppo consiliare le possibili frizioni che possono aver riguardato il nostro partito, frizioni che spesso caratterizzano la vita dei partiti politici. Nel nuovo assetto non muta dunque la serietà, il lavoro comune e l’impegno profuso da tutti noi per costruire una credibile alternativa di governo della città. Con questo spirito continuiamo con responsabilità a far fronte, come sempre abbiamo fatto, alle esigenze a cui il territorio ci chiede di dare voce. Enzo Ceccarelli, Andrea Pari, Loreno Marchei, Matteo Zoccarato"

Orizzonte Comune ha chiesto che la consegna avvenga con seduta solenne del Consiglio Comunale

I Consiglieri Cristina Ferri, Luca Sartini, Francesca Arcangeli, Alessio Zanchini del Gruppo Orizzonte Comune, hanno chiesto, al Consiglio comunale, di approvare il conferimento della Cittadinanza Onoraria a S.E. Mons. Andrea Turazzi, Vescovo Emerito e Amministratore Apostolico della Diocesi di San Marino-Montefeltro. Hanno altresì chiesto che la consegna della Cittadinanza Onoraria a S.E. Mons. Andrea Turazzi, avvenga con seduta solenne del Consiglio Comunale, presso il Teatro Vittoria di Pennabilli, come previsto dal regolamento comunale.   Proposta di Cittadinanza Onoraria S.E. Mons. Andrea Turazzi L’ufficialità è arrivata lo scorso 3 febbraio quando, alle ore 12, in contemporanea con la Sala stampa vaticana, nelle due cattedrali di Pennabilli e Acerenza è stato diffuso l’annuncio di nuova nomina episcopale per la Diocesi di San Marino – Montefeltro. “Con l’accoglimento della restituzione del proprio mandato, S.E. Mons. Andrea Turazzi diviene Vescovo emerito e Amministratore Apostolico della nostra Diocesi fino all’ingresso del successore S.E. Mons. Beneventi, coronando un percorso di quasi 11 anni iniziato con la sua nomina il 30 novembre 2013 e concretizzatosi con il suo ingresso ufficiale nella cattedrale di Pennabilli il 2 marzo 2014. Un ministero, il suo - scrive in una nota il Gruppo Orizzonte Comune - denso di momenti importanti e di profonda condivisione con

Anche per il 2024 è in programma una nuova campagna di monitoraggi, finora quest'anno nessuna richiesta di cittadini

Trenta controlli in dodici mesi tutti con lo stesso esito: nessun sforamento dei limiti di legge. E’ il risultato delle diverse attività di monitoraggio svolte per conto del Comune di Rimini da Arpae e dal consulente specializzato incaricato rispetto ai livelli di campi elettromagnetici nelle prossimità di siti pubblici e privati. Un’attività di tutela e prevenzione che è stata potenziata con l’entrata in vigore nel dicembre 2022 del nuovo regolamento comunale per l’insediamento degli impianti per la telefonia mobile, uno strumento voluto dall’Amministrazione comunale per aggiornare la precedente disciplina e che oltre ad agevolare la pianificazione e il monitoraggio dell’insediamento degli impianti sul territorio, si propone anche di dare ulteriore riscontro alla comunità rispetto alla tutela ambientale e della salute. Il nuovo regolamento infatti prevede ogni anno puntuali campagne di monitoraggio dei campi elettromagnetici, mirate sia su punti cosiddetti ‘sensibili’ (ad esempio le scuole, luoghi di assistenza e di cura, ecc) o di interesse perché vicini a impianti. Nel corso del 2023 questa attività di approfondimento e controllo disposta dallo Sportello Telefonia e realizzata da Arpae e dal consulente specializzato ha portato a 16 rilevazioni, di cui 5 nelle vicinanze di istituti scolastici (nidi, scuole d’infanzia e primarie), 9 di abitazioni private e 2 di

Il nuovo servizio rientra nel progetto del Distretto socio-sanitario di Riccione

Sarà attivo da domani, 28 febbraio, lo sportello dello Psicologo di Quartiere. Ogni mercoledì mattina i cittadini potranno rivolgersi gratuitamente in Municipio ad uno psicologo professionista per avere supporto a problematiche diverse legate alla famiglia e all’educazione dei figli, alle dipendenze, al sostegno psicologico e orientativo degli adolescenti e dei giovani, più in generale, ad ogni tipo di fragilità rivolto a tutte le fasce d’età. Il nuovo servizio si inserisce nell’ambito del progetto del Distretto Socio-Sanitario di Riccione. “Lo sportello psicologico – spiega l’assessore ai Servizi Educativi, Paolo Ottogalli – costituisce di fatto il primo interfaccia del cittadino che sente, per sé o per i propri familiari, la necessità di essere sostenuto dal punto di vista psicologico andando ad agire su situazioni di criticità prima che si cronicizzino o degenerino in condizioni di marginalità ed estrema sofferenza. Il comune di Coriano allestirà uno spazio di ascolto dedicato dove ci si potrà rivolgere anche per ricevere consigli ed essere indirizzati verso le competenti figure del servizio sociosanitario territoriale”.   Lo Psicologo di Quartiere sarà presente ogni mercoledì dalle 9.30 alle 12 in piazza Mazzini, 15.   In copertina: l'assessore Paolo Ortogalli

Affidati a Geat lavori per 1.7 milioni per la sicurezza stradale e il decoro cittadino

Approvato dall’amministrazione comunale un vasto piano di interventi di manutenzione straordinaria stradale per il 2024 che completa il programma di bonifica intrapreso dal Comune di Riccione nei mesi scorsi su numerose e importanti arterie cittadine. Il progetto definitivo degli interventi di manutenzione straordinaria, affidato a Geat per un importo complessivo di un milione e 712mila euro, deriva da una puntuale e dettagliata analisi delle condizioni di degrado e deterioramento delle strade da parte degli uffici preposti con lo scopo di andare a ripristinare le condizioni di decoro urbano e sicurezza stradale. L’ampio piano dei lavori per il 2024 prevede interventi di ripristino dei tappeti stradali e dei marciapiedi e di bonifica degli asfalti ammalorati dalle infiltrazioni in superficie degli apparati radicali. Gli interventi interesseranno i viali di tutti i quartieri di Riccione, a partire da quelli maggiormente ammalorati, e si aggiungono al completamento dei lavori pianificati lo scorso anno in numerose arterie cittadine. Ai lavori di manutenzione straordinaria affidati a Geat, per 1,7 milioni di euro, si aggiungono i lavori di ripristino degli asfalti eseguiti da altri soggetti operanti sul territorio comunale a seguito di lavori ai sottoservizi che interesseranno diversi viali. Un’ultima tranche è prevista per la manutenzione straordinaria di alcune

"Con il PTAV esce di scena il PTCP ed entra in campo uno strumento in cui prevale la concertazione tra enti locali"

Ieri pomeriggio, nella sala Marvelli della Provincia di Rimini, si è tenuta la presentazione pubblica del Piano Territoriale di Area Vasta (PTAV), il piano generale con valenza strategica, strutturale e di coordinamento di cui le Province devono dotarsi, come prevede la legge urbanistica regionale 24/17. Si tratta dello strumento di pianificazione che prenderà il posto del PTCP, uno strumento di fondamentale importanza per il futuro del nostro territorio e di tutta la comunità, giacché affronta temi cruciali come il cambiamento climatico e l’equità territoriale indicando una direzione strategica. Con l’assunzione della proposta di Piano (decreto del presidente n. 4/24) ha preso avvio la fase di formazione del PTAV e, dalla pubblicazione della proposta di Piano, tutti possono prenderne visione e presentare osservazioni. Allo scopo di promuovere la massima conoscenza della proposta di PTAV sono state previste varie iniziative, a partire proprio dalla presentazione di ieri, cui seguiranno incontri tematici sul territorio. L’obiettivo di questa fase è quello di coinvolgere istituzioni, parti sociali ed economiche e cittadini per la condivisione dei contenuti e il miglioramento del Piano (ricordiamo che la consultazione del Piano e l’eventuale presentazione di contributi e osservazioni è aperta fino al prossimo 15 aprile). Alla presentazione, che ha visto la partecipazione di 67 persone

Il commento della presidente dell'Assemblea legislativa dell'Emilia Romagna dopo la vittoria di PD e M5S

La candidata del centrosinistra Alessandra Todde ha vinto le elezioni regionali in Sardegna con il 45,3% delle preferenze (330.619 voti) e si appresta a diventare la prima donna a guidare l'amministrazione isolana. Nella mattinata di oggi la presidente dell'Assemblea legislativa dell'Emilia Romagna Emma Petitti, ha commentato la vittoria. "L’esito del voto delle elezioni regionali sarde è semplicemente straordinario, ed è il modo più bello per festeggiare un anno dalla vittoria di Elly Schlein a segretaria nazionale del Partito Democratico. Per la prima volta nella storia dell’isola ha vinto una donna, Alessandra Todde, che ricordo con piacere quale ospite lo scorso ottobre alla Festa nazionale di DEMS a Rimini. Ha vinto perché ha riacceso una speranza in un popolo, quello sardo, stanco delle promesse del centrodestra che si sono rivelate vane. E ha vinto grazie ad una coalizione di centrosinistra molto larga, i cui perni sono il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle, ma che ha saputo raccogliere anche molte istanze di carattere civico e locale. Il tentativo del cosiddetto ‘terzo polo’ di mettere in pericolo l’affermazione di Todde non ha funzionato, col poco consenso raccolto da Renato Soru. Credo che occorra aprire una seria riflessione anche per il futuro, perché nei prossimi

La giunta comunale di Riccione ha approvato “in linea tecnica” il progetto di sistemazione del giardino della colonia marina Reggiana e la messa in sicurezza dei percorsi esterni, avanzando la richiesta di autorizzazione alla Soprintendenza competente. “La colonia Reggiana e il giardino esterno necessitano di un intervento di messa in sicurezza tempestivo - sostiene l’assessore all’Ambiente e all’Urbanistica Christian Andruccioli -, un intervento di cura manutentiva che vada oltre l’ordinario”. La struttura che oltre mezzo secolo addietro ospitava i bambini in vacanza è stata dichiarata inagibile a seguito di ordinanza sindacale. Le criticità sono molteplici. “Il distacco di materiale dalla facciata lato mare - argomenta ancora l’assessore - rende necessario provvedere in fretta alla messa in sicurezza dei percorsi esterni attraverso una nuova recinzione, al fine di evitare la permanenza o il passaggio di persone in zone non sicure”. Inoltre, la colonia Reggiana presenta, nelle aree esterne di pertinenza, arbusti che, cresciuti senza la necessaria cura e manutenzione, attualmente creano una barriera tra il viale di accesso alla colonia e la colonia stessa, “contribuendo a una percezione diffusa di degrado urbano della zona”.  Il giardino della colonia Reggiana si estende su una superficie di quasi novemila metri quadrati. La vecchia colonia nel 2004

L'Assessore Uguccioni assegna la sede alla nuova associazione di volontari “Città di Cattolica”

Sono pronti a intervenire ventiquattr’ore su ventiquattro in caso di emergenze legate a eventi eccezionali o anche per attività ordinarie, a supporto della città e della comunità. Sono i volontari dell’”Associazione di volontariato città di Cattolica” a cui ieri l’Assessore alla Protezione civile Alessandro Uguccioni ha consegnato le chiavi della nuova sede che si trova sotto gli uffici della Polizia locale, in piazza Roosevelt. A gennaio scorso, l’Amministrazione comunale aveva siglato in sala Giunta, la convenzione per avvalersi della collaborazione dell’associazione nelle attività di protezione civile. A mettere la firma sull’atto, per Palazzo Mancini, il dirigente Baldino Gaddi, alla presenza della Sindaca Franca Foronchi, mentre per l’associazione, il presidente Tiziano Gian Vincenzo Tamagnini. “Siamo grati a questi volontari che hanno deciso di mettersi, gratuitamente, al servizio della nostra comunità e del territorio – commenta la Sindaca Foronchi – è un grande esempio di cittadinanza attiva. Sono tutte persone formate, pronte ad essere di supporto in ogni momento. E il loro contributo alle attività di protezione civile è molto prezioso perché sono tutti della zona, conoscono bene il nostro territorio e le sue caratteristiche”. “Abbiamo raggiunto un obiettivo molto importante sul quale mi sono impegnato, insieme con il consigliere Roberto Franca, e ora

Il nuovo Contratto Collettivo Nazionale per la prima volta istituisce uno strumento unico per tutto il mondo sportivo

Il 12 gennaio 2024 è stato sottoscritto dalle categorie dello sport di CGIL, CISL e UIL un innovativo Contratto Collettivo Nazionale dello Sport da applicare alle centinaia di migliaia di addetti del mondo sportivo, tra dipendenti e collaboratori. Il nuovo CCNL dello Sport Il CCNL introduce nei sistemi di classificazione del personale le figure professionali previste dalla riforma (atleti, allenatori, istruttori, direttori tecnici, direttori sportivi, preparatori atletici e direttori di gara), l’instaurazione di rapporti di lavoro con contratto a termine per la stagione sportiva, la valorizzazione della bilateralità con l’estensione applicativa anche ai rapporti di collaborazione coordinata e continuativa.  Per la prima volta si istituisce uno strumento unico per tutto il mondo sportivo, accompagnando i collaboratori lungo il percorso di stabilizzazione del rapporto di lavoro. Le novità della riforma Da luglio 2023 nell’ambito sportivo chiunque eserciti attività in cambio di un corrispettivo è  considerato lavoratore; non si possono più utilizzare “volontari” (se non in casi molto circoscritti)  e quindi si dovranno necessariamente impiegare lavoratori dipendenti o – solo se l’impegno per l’attività sportiva prevede un massimo di 24 ore settimanali – specifici contratti di collaborazione coordinata e continuativa. Mercoledì 28 febbraio in CGIL Rimini (Sala “Roberto Bronzetti”) è previsto un incontro con gli esperti del

L'opera va conclusa entro il 30 giugno 2026, scadenza stabilita dal Pnrr che finanzia l’opera per un valore complessivo di 60 milioni di euro

Si avvicina l’inizio dei lavori per il secondo stralcio del Metromare, il collegamento rapido oggi attivo dalla stazione centrale di Rimini a Riccione e che nel prossimo futuro continuerà il suo percorso verso nord, fino al quartiere fieristico. Dopo l’aggiudicazione dell’appalto integrato in capo a PMR per la progettazione definitiva ed esecutiva e per la realizzazione delle opere, l’iter che accompagnerà all’apertura del cantiere compie un nuovo passo avanti, con la pubblicazione in albo pretorio del Comune di Rimini dell’atto formale con cui l’Amministrazione prende atto della determinazione dell’indennità provvisoria di espropriazione delle aree interessate al tracciato realizzata da Pmr, società che ha provveduto a inviare le notifiche ai soggetti titolari. Con lo stesso atto si autorizza all’occupazione temporanea delle aree non soggette ad esproprio necessarie per la realizzazione delle opere. Parallelamente avanza la progettazione definitiva ed esecutiva in capo all’aggiudicatario dell’appalto, con una road map  che vede l’inizio dei lavori previsto per l’estate 2024 con conclusione dell’infrastruttura al 30 giugno 2026, scadenza stabilita dal Pnrr che finanzia l’opera per un valore complessivo di 60 milioni di euro. Con la seconda tratta del trasporto rapido costiero si andrà a dare continuità al collegamento già operativo tra Rimini e Riccione attraverso la realizzazione

Inoltre già conclusi i concorsi per due ufficiali mentre alle unità cinofile sta per arrivare un terzo cane dopo Ziko e Dark

Sarà ulteriormente potenziato il personale del Corpo di Polizia locale del Comune di Riccione. Con l’obiettivo di assicurare una precisa strategia operativa finalizzata a garantire un maggiore presidio e controllo del territorio, l’amministrazione comunale ha infatti indetto un bando per l’assunzione a tempo indeterminato di quattro agenti di Polizia locale a cui si aggiungono due funzionari (ufficiali), sempre a tempo indeterminato, per i quali le procedure concorsuali sono già concluse. Già lo scorso anno il personale era stato potenziato con un bando per l’assunzione di dieci agenti a tempo determinato, bando a cui il comando sta tuttora attingendo unità. La scelta di privilegiare le assunzioni a tempo indeterminato che per gli Ufficiali del Corpo non avveniva da cinque anni, è dettata dall’esigenza di acquisire personale in pianta stabile e che acquisisca, nel corso del tempo, sempre maggiore conoscenza del territorio e formazione professionale specifica. [caption id="attachment_455099" align="alignleft" width="2000"] Il concorso della polizia locale nel Palazzo del Turismo dell'aprile 2023[/caption] Il Comune di Riccione ha inoltre scelto di emettere propri bandi, piuttosto che attingere a graduatorie di altre amministrazioni, pur nella consepevolezza di un onere maggiore da sostenere, al fine di assicurarsi reclutamenti maggiormente aggiornati, nella convinzione che potranno essere così assunti gli agenti