Home > Cultura e Spettacoli > A.A.A. Foto di Cerasolo Ausa cercasi

A.A.A. Foto di Cerasolo Ausa cercasi

In questi giorni nei bar e nelle buchette delle famiglie e delle aziende di Cerasolo e Cerasolo Ausa è stato infilato un volantino che recita: Cercasi fotografie su Cerasolo Ausa.

Il duo Sergio Pierini e Paolo Zaghini, ex Sindaco di Coriano ed ex direttore della Biblioteca Comunale “Battarra” di Coriano, entrambi appassionati fotoamatori, si sono rimessi in moto per realizzare una nuova mostra fotografica, dopo quella di due anni fa su Ospedaletto. Questa volta il loro obiettivo è Cerasolo Ausa.

1962 ca. Superstrada di San Marino in costruzione a Cerasolo Ausa. Sullo sfondo la stazione del treno Rimini-San Marino

Il duo ritiene le vicende del territorio di Cerasolo Ausa, dell’ultimo mezzo secolo abbondante, importanti e valevoli di essere conosciute. E pensano che le immagini per raccontare questa storia siano fondamentali, così come lo è stato per Ospedaletto (girando casa per casa, chiedendo a tutti i cittadini di partecipare alla realizzazione di quella iniziativa raccolsero dagli archivi familiari privati migliaia di immagini).

5 dicembre 1981. Cerasolo Ausa. Il Gi Market (prima del Mercatone Uno)

Pierini e Zaghini vorrebbero ripetere questa iniziativa anche per Cerasolo Ausa. Per questo stanno chiedendo a tutti gli abitanti e gli imprenditori di Cerasolo Ausa di aiutarli, tirando fuori dagli album familiari e aziendali immagini di questo territorio.

Le fotografie saranno scansionate e digitalizzate. Le immagini originali saranno restituite ai proprietari che le hanno date. Naturalmente i curatori chiedono ai proprietari di aiutarli nel datare le fotografie e nel riconoscimento delle persone che vi sono sopra.

Agosto 1991. Cerasolo Ausa, Superstrada di San Marino. Manifestazione contro l’inquinamento del Torrente Ausa. Una manifestante distribuisce agli automobilisti il volantino con le motivazioni della protesta

Per dare un’idea di quello che stanno cercando i curatori dicono che gli piacerebbe trovare immagini della zona antecedenti la realizzazione dell’area artigianale e industriale nei primi anni ’70; fotografie della costruzione delle diverse decine di aziende; di costruzione della Superstrada di San Marino fra il 1959 e il 1965; dello stato e dei lavori sull’Ausa; del percorso e dei treni della linea Rimini-San Marino nel tratto di Cerasolo Ausa e della sua stazione; gruppi scolastici delle scuole di Cerasolo; la costruzione della zona residenziale fra Via Rigardara, Via Monte Pirolo, Via La Pastora, Via Leopardi, Via Pascoli, Via Tasso, Via Manzoni. Nonché foto di gruppo, di nuclei familiari, di feste, di iniziative sportive ed ogni altra immagine che possa documentare la vita degli abitanti di Cerasolo e Cerasolo Ausa. I curatori, per farsi capire su cosa stanno cercando, ci hanno allegato alcune foto già in loro possesso.

Aprile 1991. Cerasolo Ausa. Costruzione della mensa interaziendale

E’ intenzione dei curatori allestire la mostra con le immagini che troveranno per le feste natalizie di quest’anno. La ricerca del materiale proseguirà sino a metà ottobre 2022.

Tutte le immagini digitalizzate verranno poi consegnate in copia all’Archivio Fotografico della Biblioteca Comunale “Battarra” di Coriano.
Dicono Pierini e Zaghini: “Per noi è un ‘gioco’, un passatempo da pensionati a cui dedicare tempo e fatica. Ma è bello farlo assieme a tante persone e riuscire a realizzare, con la mostra, un momento comunitario”.

Maggio 1999. Cerasolo Ausa. La mensa interaziendale gestita dalla Camst in attività

I due curatori possono essere contattati per telefono o via e-mail
Sergio Pierini cell. 339.7796040 e-mail spierini953@gmail.com
Paolo Zaghini cell. 335.7750851 e-mail pzaghini@rimini.com

 

Settembre 2001. Foto aerea della lottizzazione fra Cerasolo e Cerasolo Ausa

(nell’immagine in apertura: Gennaio 2008. Cerasolo Ausa. I Vigili Urbani di Coriano scoprono i cartelli con nuovi limiti di velocità sulla Superstrada di San Marino che passano dai 50 ai 70 km orari)

Ultimi Articoli

You may also like
L’uomo che costruì gli asili di Rimini
Che ci facevano Fellini, Giulietta e Anouk Aimée a Taverna di Monte Colombo?
Il PCI di Coriano e quella politica che non c’è più
Francesco Riccio: “Lo rifarei. Vita di partito da via Barberia a Botteghe Oscure”
Scroll Up