Archive

Procedura a evidenza pubblica attraverso la New PalaRiccione Srl, i requisiti richiesti

L’amministrazione comunale di Riccione, attraverso la New PalaRiccione Srl, ha promosso una procedura a evidenza pubblica che permetterà a chiunque abbia i requisiti di presentare una propria manifestazione di interesse per l’organizzazione degli eventi in piazzale Roma durante il mese di agosto. L’evidenza sarà pubblicata nelle prossime ore. A partire dalla pubblicazione gli interessati potranno presentare i propri progetti entro il termine di 20 giorni. Durante le prime settimane del mese di maggio, sulla base delle manifestazioni di interesse pervenute, sarà scelto il partner che si occuperà di organizzare concerti e attività sportive sulla piazza più popolare della città di Riccione. “Abbiamo compiuto la scelta di portare avanti una procedura innanzitutto trasparente e competitiva - argomenta l’assessore al Turismo Mattia Guidi -, con l’obiettivo di arrivare, molto prima degli anni scorsi, a individuare, attraverso una gara e non più con l’affidamento diretto, il miglior player per piazzale Roma già entro i primi giorni di maggio. Si tratta di una gara a tutti gli effetti ed è ciò che vogliamo”. La scelta di avvalersi della professionalità di New PalaRiccione “è dettata - aggiunge l’assessore - dalla volontà di beneficiare del supporto di un partner che ha dimostrato sempre, anche in occasione degli eventi di

Supercinema pieno alla serata condotta dal giornalista Gigi Riva

Una sala Antonioni gremita quella che ieri (mercoledì 10 aprile) ha partecipato all’evento “Con lo sguardo al futuro. Dieci anni per Santarcangelo”, momento di presentazione pubblica del bilancio di fine mandato dell’Amministrazione comunale.   Circa 250 infatti i partecipanti alla serata, che ha preso avvio con l’intervento di Gigi Riva: il giornalista, Arcangelo d’Oro 2015, ha illustrato alcune relazioni di causa-effetto tra i principali eventi globali degli ultimi dieci anni, la realtà di Santarcangelo e l’operato dell’Amministrazione comunale. A seguire, la sindaca Alice Parma e gli assessori della Giunta comunale hanno raggiunto Riva sul palco per ripercorrere brevemente l’esperienza amministrativa di questi anni attraverso suggestioni e ricordi personali.   L’assessore ai Servizi sociali, Danilo Rinaldi, ha raccontato la nascita del progetto di housing first come risposta all’emergenza abitativa delle persone senza fissa dimora, mentre l’assessore alla Scuola e ai servizi educativi, Angela Garattoni, ha ricordato l’impegno costante dell’Amministrazione comunale a sostegno degli studenti con disabilità. L’assessore alla Pianificazione urbanistica, Filippo Sacchetti, ha sottolineato invece l’importanza di interventi di rigenerazione urbana come quello in corso per il palazzo Gallavotti, legato nel caso specifico a un ricordo di vita familiare.   Emanuele Zangoli, assessore al Bilancio, ha richiamato l’acquisizione dell’Arco Ganganelli, trasferito dal demanio alla proprietà comunale,

Il candidato sindaco Barnaba Borghini risponde a Paola Donini

“Trovo curioso che Paola Donini abbia la pretesa di impartirci lezioni di civismo, dal momento in cui ha definito la nostra lista “Alleanza Civica – Borghini Sindaco” in un modo decisamente poco elegante: “un’accozzaglia diversamente civica”. La nostra colpa  - scrive in una nota il candidato Sindaco Barnaba Borghini - sarebbe stata quella di aver ricevuto adesioni anche da personalità di Santarcangelo conosciute e appartenenti all’area di centrodestra. Cara Paola, spiace deluderti ma non c’è alcuno scoop in ciò che dici. Ho dichiarato fin da subito che siamo stati ben lieti nel constatare come tanti esponenti storici del centrodestra di Santarcangelo abbiano deciso di sostenerci in questa avventura, così come allo stesso modo siamo riusciti ad aggregare tante nuove energie positive e civiche che hanno voglia di girare pagina a Santarcangelo. Le lezioni di civismo, però - prosegue la nota di Barnaba Borghini, candidata sindaco di Alleanza Civica - non le accetto da chi, come Paola Donini, anni e anni fa, si propose come candidato sindaco di una Lista Civica contro i DS (Democratici di Sinistra), per poi finire per diventare, decenni dopo, capogruppo e segretario cittadino proprio del Partito Democratico. A differenza di Donini non ho mai avuto tessere di partito.

Presenti la Consigliera provinciale alle Pari Opportunità Barbara Di Natale, l’Avvocata Giovanna Ubalducci e la Segretaria del Circolo Celle - Rivabella Damiana Bertozzi

Lunedì 22 aprile  alle ore 20.45 in via delle Piante n. 20  a Rimini si terrà un incontro informativo sul tema “L' EUROPA DELLE UGUAGLIANZE” Politiche e tutele antidiscriminatorie, saranno presenti la Consigliera alle Pari Opportunità della Provincia di Rimini Barbara Di Natale (nell'immagine in apertura), l’Avvocata Giovanna Ubalducci e la Segretaria PD del Circolo Celle - Rivabella Damiana Bertozzi. L’incontro ha l’intenzione di aiutarci a conoscere l’Europa, le strategie portate avanti presentando in forma sintetica i Trattati e le Direttive relative alla evoluzione della legislazione europea nel campo delle discriminazioni a partire dagli anni 2000. L'uguaglianza di genere è un principio fondamentale dell'Unione europea, ma non è ancora una realtà, negli affari, nella politica e nella società nel suo insieme, L’intenzione è di raddoppiare gli sforzi per la piena applicazione delle norme UE sulla conciliazione tra vita privata e vita professionale, in modo da rendere l’impegno in ambito lavorativo una reale scelta di vita. L’Unione Europea ha fatto progressi negli ultimi decenni su questi temi ma resta ancora molto da fare, si partirà da una analisi del territorio con riferimento ai dati dell’Osservatorio di Genere della Provincia di Rimini e alcune azioni portate avanti per contrastare la disparità tra uomo e

L’incontro pubblico con l’amministrazione comunale ieri sera al Palazzo del Turismo

L’amministrazione comunale ha presentato ai residenti e agli operatori delle zone di viale Dante, porto e viale Ceccarini il corposo piano degli interventi previsti per la rigenerazione e riqualificazione di tutto il centro della città. Ieri sera, mercoledì 10 aprile al Palazzo del Turismo, si è svolto infatti il penultimo appuntamento di #riccionepartecipa, il viaggio della sindaca Daniela Angelini e della giunta comunale in tutti i quartieri della città. Questo secondo ciclo di incontri con i quartieri si concluderà mercoledì 17 aprile alle 21 nel Centro di quartiere di viale Arezzo con i residenti di Riccione Due e Tre Villaggi.   Il nuovo viale Ceccarini L’amministrazione comunale ha in programma di realizzare un nuovo viale Ceccarini attraverso un’opera di ristrutturazione che coinvolgerà anche tutte le aree pedonali limitrofe. L’intervento verrà realizzato per stralci e prevede una nuova pavimentazione, nuovi arredi urbani e l’illuminazione pubblica e una completa rigenerazione del verde.   Piazzale Ceccarini e Giardini Montanari L’amministrazione comunale sta inoltre procedendo con la progettazione della riqualificazione di piazzale Ceccarini e dei Giardini Montanari che si inserirà in una visione d’insieme unitaria che interesserà anche viale Ceccarini e i viali della centro città in un progetto di rigenerazione urbana che si ispira ai principi della sostenibilità, dell'accessibilità e dell'inclusività.

L’amministrazione comunale di Riccione, ha deciso di procedere con il documento di fattibilità delle alternative progettuali per la riqualificazione di piazzale Ceccarini e dei Giardini Montanari. Il documento rappresenta il primo step di analisi delle soluzioni progettuali migliori, in termini di costi e benefici, del progetto, tenendo conto del contesto ambientale, architettonico, socio-economico e finanziario in cui deve essere sviluppato. “La riqualificazione di piazzale Ceccarini e dei Giardini Montanari si inserirà in una visione d’insieme unitaria che interesserà anche viale Ceccarini e i viali della centro città in un progetto di rigenerazione urbana che si ispira ai principi della sostenibilità, dell'accessibilità e dell'inclusività”, argomenta l’assessore all’Urbanistica del Comune di Riccione Christian Andruccioli. Il progetto di riqualificazione di viale Ceccarini e del cuore della città è stato già oggetto dello studio di fattibilità, approvato dall’amministrazione comunale lo scorso dicembre, che di fatto trasformerà il centro in un “Giardino urbano”. Il progetto, proposto dall’architetto Andrea Matteoni, sposa la memoria della “Città Giardino” con la filosofia green dell’amministrazione comunale Angelini. “In questa ottica - aggiunge l’assessore Andruccioli - si dovrà inserire e sviluppare lo studio di fattibilità progettuale che interesserà un altro punto strategico del centro città rappresentato da piazzale Ceccarini e dai

Il presidente Pesaresi: "Senza automedica di Riccione si riduce drasticamente le possibilità di sopravvivenza dei pazienti più critici della zona sud"

"Se questa è la riorganizzazione del territorio e del servizio di emergenza e urgenza in ASL Romagna c’è da preoccuparsi": così il Presidente Provinciale del sindacato dei medici SNAMI RIMINI Pietro Pesaresi dopo aver letto l'intervista rilasciata a ieri dal dott. Menarini in merito al taglio delle automediche in Romagna. Insorge Pesaresi: "I medici del 118, nella stragrande maggioranza iscritti al sindacato SNAMI, contestano nel merito quanto dichiarato dallo stesso". E Pesaresi elenca. Primo: "Il DM70/2015 ha stabilito che deve esserci un mezzo di soccorso avanzato a leadership medica con medico ed infermiere ogni 60000 abitanti per non oltre 350km2, e in Romagna siamo ben al di sotto di questo parametro già nel periodo invernale, figurarsi nel periodo estivo". Secondo: "Il taglio dell’automedica di Riccione riduce drasticamente le possibilità di sopravvivenza dei pazienti più critici della zona sud della provincia di Rimini dove la sola ambulanza con infermiere ed autista soccorritore può solo prestare una assistenza iniziale e parziale a questi pazienti, non potendo ovviamente gestire in modo adeguato e farmacologicamente avanzato il paziente, dovendo inoltre attendere più di 17 minuti l’arrivo dell’automedica da Rimini (ammesso che sia nel caso disponibile). E ancora: "E’ stato dichiarato dal DG Carradori che questo taglio

Paola Donini “Con l’ex consigliere di Fratelli d’Italia Daniele Apolloni completato il processo di politicizzazione”

“Con l’ingresso dell’ex consigliere comunale di Fratelli d’Italia Daniele Apolloni, quella che ipocritamente si presenta come Alleanza Civica getta definitivamente la maschera e completa il processo di politicizzazione. Lo avevano iniziato l’ex consigliere della Lega Gabriele Stanchini e Marco Fiori lasciando la segreteria locale della Lega per entrare a farne parte e aveva proseguito il consigliere regionale Matteo Montevecchi (ex Fratelli d’Italia passato alla Lega con cui non pare proprio in idillio…) sostenendo la candidatura di Borghini e invitando i partiti di centrodestra a presentarsi compatti con la figura indicata da Bene in Comune. Bene, adesso è sempre più chiaro che di civico c’è ben poco e l’Alleanza è di mero interesse politico”. Così la segretaria del Pd Santarcangelo Paola Donini a proposito della definizione delle liste per le Amministrative di giugno.   “Quantomeno adesso finiranno le pantomime social e gli attacchi reciproci e si potranno finalmente definire i campi di azione. Da un lato una coalizione di centro sinistra compatta con le tre anime dell’attuale maggioranza che ha ben governato la città in questi anni, dall’altro i partiti di centrodestra che ufficialmente si riconoscono nel ‘candidato di ritorno 10 anni dopo’ Luigi Berlati, ma hanno occupato con loro esponenti di peso

Potere al Popolo è da sempre contro al sistema dell’affidamento in appalto di servizi essenziali

“Potere al Popolo Rimini - scrive in una nota il gruppo politico - è al fianco dei lavoratori e delle lavoratrici delle Cooperative Sociali che prestano la propria attività lavorativa presso le scuole del nostro territorio e che sono, oggi, in sciopero. Uno sciopero giusto il cui obiettivo è quello di dare pari dignità a persone che sono in tutto e per tutto degli operatori della scuola e che, in quanto tali, devono essere immediatamente internalizzati. Non è giusto che nello stesso ambiente di lavoro coesista personale dipendente - prosegue la nota di Potere al Popolo, Rimini - e personale in appalto che, a parità di mansioni, ricevono compensi differenti. Non è giusto che l’educazione, in particolare dei minori fragili, sia oggetto di procedure di affidamento in cui sia centrale il ribasso dell’offerta economica perché la dignità del lavoratore e la qualità dell’educazione non possono essere oggetto di trattative al ribasso. Potere al Popolo Rimini, infine, è da sempre contro al sistema dell’affidamento in appalto di servizi essenziali, nell’ambito educativo ma anche in altri ambiti come quello socio sanitario, nei servizi, nell’industria. Questo sistema - continua la nota - oltre a ledere la dignità dei lavoratori, genera morte: proprio in queste

"Un'opportunità unica per riscrivere quello che vogliamo essere nei prossimi decenni"

Il senatore del Movimento 5 Stelle Marco Croatti interviene sul nuovo Piano Arenile del Comune di Rimini: "Nelle scorse settimane ho presentato una osservazione chiedendo un ulteriore sforzo nella direzione della sostenibilità, della riduzione dell’occupazione del suolo e dell’aumento delle spiagge libere. Il nuovo piano dell’arenile, in sinergia con le imminenti gare per l’assegnazione delle concessioni demaniali, può ridisegnare il futuro del comparto e sviluppare in modo competitivo l’offerta di una parte fondamentale della nostra offerta turistica. È un'opportunità unica per riscrivere quello che vogliamo essere nei prossimi decenni e dimostrare visione, lungimiranza e coraggio. Condivido gli obiettivi strategici del piano sviluppato dall’amministrazione che partono da alcuni macrobiettivi: la riqualificazione e la valorizzazione del paesaggio dell’intera costa riminese nonché la valorizzazione del patrimonio identitario, culturale e sociale; il miglioramento dell’offerta turistica mediante la proposta di servizi maggiormente variegati e qualitativamente superiori; un incremento qualitativo e quantitativo degli spazi pubblici, sia liberi che privati; il miglioramento del benessere ambientale; l’incremento della resilienza del sistema insediativo, rispetto ai fenomeni di cambiamento climatico e agli eventi sismici. Ed è proprio partendo da questo condivisibile approccio strategico ritengo sia possibile spingere con maggiore determinazione su alcuni aspetti: il primo riguarda l’eccessiva cementificazione della nostra spiaggia e l’obiettivo

“La colorazione azzurra lascia un segno tangibile della presenza e della vicinanza di Formula al territorio”

La pista ciclabile del lungomare si colora tutta d’azzurro. Sono partiti questa mattina i lavori di riqualificazione del tracciato ciclabile, che si rifarà il look in vista della stagione estiva assumendo la colorazione azzurra che già caratterizza il tratto che percorre il nuovo Lungomare Sud. Per il restyling della pista è stata scelta la colorazione azzurro intenso che rafforza la brand identity di Misano Adriatico, richiamando la tonalità che compare nello stemma della città e che è un omaggio al colore del suo mare, da oltre trent’anni insignito del prestigioso riconoscimento della Bandiera Blu. Una parte consistente della colorazione della ciclabile del lungomare - 3.000 metri quadrati - sarà realizzata con la vernice donata da Formula E, la prima competizione elettrica a livello mondiale che farà tappa questo weekend a Misano World Circuit. È una pratica consolidata, da parte degli organizzatori del Campionato del Mondo ABB Formula E, quella di adottare azioni che possano lasciare un’impronta positiva nei territori in cui si svolgono le competizioni. Di qui la scelta di contribuire alla riqualificazione della pista ciclabile del Lungomare di Misano, in un’ottica di sostenibilità legata all’incentivazione di una mobilità green. Questa mattina, all’avvio dei lavori, erano presenti Margot McMillen, Event Director del

Quasi 6 milioni per la sostituzione di 1253 mezzi, fino a 5mila euro per le auto e a 700 euro per ciclomotori e motocicli

Quasi sei milioni di euro in arrivo per la sostituzione di 1253 veicoli danneggiati o distrutti dall’alluvione di maggio 2023. Per la precisione si tratta di 5.930.662 euro, che si tradurranno in contributi fino a 5mila euro per le auto rottamate o vendute e 700 euro per i ciclomotori o motocicli e che saranno erogati nelle prossime settimane. È la nuova tranche di liquidazioni - la quinta - che la Regione Emilia-Romagna è pronta ad assegnare, nell’ambito dello stanziamento complessivo di 27 milioni frutto della raccolta fondi “Un aiuto per l’Emilia-Romagna”, avviata subito dopo gli eccezionali eventi del 16-17 maggio scorsi. Risorse raccolte, quindi, prima della nomina del generale Figliuolo a Commissario straordinario per la ricostruzione. “La solidarietà di tanti donatori e donatrici, privati e imprese, si sta rivelando fondamentale per assicurare un aiuto concreto a tante famiglie che hanno dovuto scontare le conseguenze degli eventi meteo eccezionali: complessivamente, con le nuove erogazioni al via, supera gli 11 milioni e mezzo il totale dei contributi messi nelle disponibilità di 3.283 cittadini danneggiati”, spiegano la vicepresidente della Regione con delega alla Protezione Civile, Irene Priolo, e l’assessore al Bilancio, Paolo Calvano. “I fondi in arrivo si uniscono infatti alle quattro liquidazioni già effettuate, dal