Archive

Terza vittoria consecutiva per i biancorossi di Troise

ANCONA (3-5-2) Perucchini; Marenco (25’st Moretti), Cella, Mondonico; Barnabà, Saco (25’st Gatto), Prezioso (40’st Vogiatzis), Cioffi (25’st Basso), Agyemang; Spagnoli, Giampaolo (25’st Energe) All. Colavitto A disp. Vitali, Pierandrei, Braghetti, D’Eramo, Pasini, Radicchio. All.Colavitto RIMINI (4-2-3-1) Colombi; Megelaitis (1’st Lepri), Pietrangeli, Gorelli, Tofanari (1’st Semeraro); Sala (28’st Leoncini), Langella; Malagrida (36’st Delcarro), Garetto, Lamesta; Morra (21’st Ubaldi). A disp. Colombo, De Lucci, Quacquarelli, Delcarro, Cernigoi, Gigli, Iacoponi, Rosini. All. Troise ARBITRO Baratta di Rossano RETI 34’ Saco, 4’st Morra, 8’st Garetto, 10’st Langella. NOTE Spettatori 3766, di cui 358 ospiti, per un incasso di 20.579,09 euro: Ammoniti: Langella, Saco, Megelaitis, Malagrida, Espulsi: Calci d’angolo 6-1: (primo tempo 4-0). Recupero: 2’ e 5’ Continua il momento magico del Rimini: tre vittorie consecutive hanno fatto dimenticare in fretta la sconfitta nel derby col Cesena e collocato la squadra guidata da Troise fra le più in forma del Girone B di Serie C. Le recenti prestazioni testimoniano l'ottimo lavoro del tecnico e la perfetta integrazione dei nuovi arrivi di gennaio, ad eccezione di Oddi. Il team ha dimostrato la propria forza con 10 gol segnati nelle ultime tre partite, con due vittorie ottenute in trasferta. Quella di oggi sul campo dell'Ancona è stata particolarmente significativa, con una ripresa che

Stefania Sabba: “Lo sport non è solo movimento ma anche educazione, disciplina, socializzazione ed inclusione. Per questo chi se ne occupa va affiancato e valorizzato”

È il grido d’allarme che si è alzato oggi dal convegno promosso da Comune di Verucchio, Confartigianato Imprese Rimini, Studio Fraternali & Partners, RivieraBanca e Associazione Italiana Dottori Commercialisti Sezione di Rimini sulla riforma del lavoro sportivo, dal titolo Sport dilettantistico e profili giuridici.     “Lo sport non è solo movimento – ha detto la sindaca Stefania Sabba – ma anche educazione, disciplina, socializzazione ed inclusione. Per questo chi se ne occupa va affiancato e valorizzato. A tutti loro va il mio sincero ringraziamento e la rassicurazione che non sono soli”.   “La riforma entrata in vigore – ha detto in apertura il segretario di Confartigianato Gianluca Capriotti – vuole migliorare l'organizzazione e la gestione delle associazioni sportive dilettantistiche, ma si scontra con una realtà nella quale inserire continuamente norme e soprattutto costi, significa mettere a rischio sia la funzione sportiva che quella sociale. Abbiamo voluto dare un contributo di chiarezza, ponendoci al fianco delle associazioni per aiutarle a districarsi da una situazione che complica la loro attività”.   “La nostra banca sostiene il mondo dello Sport – ha detto Fausto Caldari, presidente di RivieraBanca – perché forma le persone, migliora lo stato di salute e favorisce l’agonismo e la coesione sociale. Le associazioni svolgono un’attività di

Alla secondaria Agostino Di Duccio di Miramare dedicata allo studente Maicol

Un efficace esempio di integrazione al contrario si è svolto presso la Scuola secondaria di 1°grado Agostino Di Duccio dell’Istituto Comprensivo Miramare di Rimini. Nella classe 3ª E lo studente Maicol è da tempo in carrozzina e le docenti: Chiara Ferri, Roberta Lo Vecchio e Diletta Pantani hanno proposto ai suoi compagni di condividere una giornata di scuola svolgendo qualsiasi attività vincolati alla carrozzina, sia docenti sia studenti. L’iniziativa definita “seduti per un giorno” è stata accolta con entusiasmo dai giovani studenti, ma ha trovato più di un ostacolo burocratico alla realizzazione e, quando sembrava impossibile compierla, con fermezza essi stessi hanno scritto e consegnato personalmente la richiesta alla dirigenza che l’ha finalmente accolta. Nessun ostacolo invece nella realizzazione pratica grazie all’immediata risposta di Riviera Basket Rimini che disputa il campionato nazionale di serie B in carrozzina ed opera intensamente in ambito sociale per divulgare la pratica sportiva tra i diversamente abili che ha coinvolto il suo attivissimo sponsor Sanitaria Senza Limiti Uprise di Riccione la quale ha immediatamente messo a disposizione 30 carrozzine ed il gioco è fatto. Senza remore o perplessità, tutti seduti con entusiasmo per confermare il profondo rispetto e la totale uguaglianza tra loro, i ragazzi hanno mostrato il valore

Locatelli secondo e Iannone terzo per un podio tutto italiano che mancava da Misano 1993

Sull’iconico circuito di Phillip Island in Australia, Nicolò Bulega scrive una pagina di storia di Superbike conquistando, nel suo primo sabato da rookie, prima la Pole Position e poi il trionfo in gara 1 facendo registrare anche il giro veloce. Secondo posto per Andrea Locatelli, terzo Andrea Iannone. Un podio tutto tricolore che mancava da Misano 1993. Bulega dopo essere riuscito ad andare in vantaggio non l’ha più lasciato, arrivando in solitaria al traguardo. Malgrado una partenza non eccellente il pilota di Montecchio Emilia adottato da San Clemente rimane per i primi giri con il gruppo di testa per poi prendere la testa al settimo giro e mantenere il primo posto dopo il flag to flag obbligatorio introdotto per questo round, anche grazie allo splendido lavoro del suo team. Alvaro Bautista è protagonista di una partenza straordinaria dalla nona posizione. Alla prima curva è già secondo e rimane con il gruppo di testa fino al quinto giro quando cade alla curva 10 per una inaspettata chiusura dell’anteriore. Il pilota spagnolo non si arrende, torna in pista e porta a casa quantomeno 1 punto per la classifica. Ha detto poi Nicolò Bulega (Aruba.it Racing – Ducati #11):  “Sono davvero molto felice. Questo risultato è

L’indotto in 9 anni è salito dai 68 milioni nel 2015, agli oltre 80 nel 2023 rilanciandosi dopo la pandemia

Presentato ieri sera il nuovo layout della pista internazionale del Misano World Circuit che sarà predisposta per il Misano E-Prix di Formula E. Dinner on track è stato l’evento che ha riunito gli stakeholder di Formula E a Misano.   Una serata firmata da Regione Emilia-Romagna, Visit Emilia-Romagna, Motor Valley e Misano World Circuit per generare un matching fra i promotori del Campionato Mondiale ABB FIA Formula E e le realtà imprenditoriali e istituzionali del territorio, allo scopo di evidenziare le straordinarie opportunità che un appuntamento di questo profilo genera, e ancor più genererà in futuro, in termini di ricaduta economica e mediatica nel mondo.   Non solo: la peculiarità della Formula E è quella di offrire una visione culturale orientata alla sostenibilità. In pista è presente la tecnologia più avanzata al mondo, a cui s’abbinano contenuti e iniziative che coinvolgeranno il territorio in questo viaggio in un futuro più rispettoso dell’ambiente.   INDOTTO ECONOMICO: LA FORMULA E HA POTENZIALITÀ SIMILI ALLA MOTOGP Misano World Circuit ha aggiornato i dati riguardanti l’indotto economico che produce sul territorio un evento di profilo mondiale come il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini. L’E-Misano Prix di Formula E in poco tempo ha le potenzialità per arrivare

Previsti divieti di sosta e di transito dalle 7 alle 18 di domenica 25 febbraio nella zona circostante lo stadio Italo Nicoletti

Domenica 25 febbraio, in occasione della partita di calcio United Riccione-San Benedetto, sono previste limitazioni alla circolazione e alla sosta nella zona circostante lo stadio Italo Nicoletti. L’amministrazione comunale di Riccione - di concerto con la Polizia locale e le forze dell’ordine - ha infatti inteso regolare la viabilità per contenere i disagi per i residenti e gli ospiti in ragione del fatto che da San Benedetto del Tronto arriveranno oltre mille tifosi. I 990 tagliandi riservati agli sportivi marchigiani sono stati venduti in poche ore ed è tuttora aperta la vendita di altri 300 biglietti. L’afflusso verso la zona del centro sportivo sarà dunque massiccio, tenendo conto che in contemporanea saranno in corso di svolgimento altri eventi - entrambi a forte ricaduta turistica - sia nel vicino Stadio del nuoto che al Playhall di viale Carpi. La partita United Riccione-San Benedetto è in programma alle 14,30: le limitazioni al traffico e i divieti di sosta saranno in vigore dalle 7 alle 18. Nei seguenti viali sono previsti divieto di transito e di sosta (prevista la rimozione forzata): viale Forlimpopoli, nel tratto di strada compreso da viale Borgonovo a piazzale Veterani dello Sport; piazzale Veterani dello Sport; viale Monterosa, nel tratto

Sabato 24 febbraio giornata numero nove dell’asimmetrico campionato di serie B in carrozzina

Giornata numero nove dell’asimmetrico campionato di serie B in carrozzina col quale NTS Informatica Basket Rimini conclude le gare di andata col penultimo viaggio di questa impegnativa stagione, in quel di Verona per affrontare la locale Olympic Basket. I veronesi viaggiano con due sole vittorie a spese dei Delfini 2001 ed hanno disputato una gara in più rispetto a Rimini e producono 47,6 punti a gara, gran parte dei quali realizzati da Robert Benjamin Fynn che ne mette 21,7, quarto miglior realizzatore nei quattro gironi della serie B. NTS Informatica Basket Rimini che va leggermente meglio con 48,8 ppg è trainata da Dario di Francesco che ne realizza 13,5 e Angelo Loperfido a quota 10,2 vanta in più la vittoria casalinga ottenuta contro il CUS Padova. Per trovare una sfida di campionato tra Olympic Verona ed NTS Informatica Basket Rimini si deve risalire alla prima stagione del lontano 2017 della quale abbiamo perso la memoria, ed una serie di tornei estivi con l’ultimo, vincente, a Rimini nello scorso Giugno, ma con la formazione  d’estate che parla una lingua diversa. Precedenti che non fanno testo specialmente dopo le tre battute d’arresto patite tutte a nord del Po. Tornare col referto rosa dal “Palazzetto Quinto” di

La giornalista di Meteo.it tra le guest-star della storica rassegna ciclistica

Ci sarà anche la giornalista di Meteo.it Stefania Andriola tra le guest-star della 22esima edizione della Gran Fondo di Riccione, la storica rassegna ciclistica in programma il 24 marzo nella Perla dell’Adriatico. Una presenza non “da passerella”, ma con un significato importante visto che Stefania - volto ormai familiare delle reti Mediaset con quasi 80mila follower su Instagram - sara’ la madrina ufficiale della “Pedalata in rosa” in programma il sabato precedente (23 marzo) alla Granfondo.  Un ruolo che - come lei stessa precisa - interpretera’ “con grande entusiasmo”, visto che Stefania, torinese di nascita ma brianzola d’adozione, é da sempre innamorata del ciclismo.  Con il mondo delle due ruote, del resto, ci ha sempre flirtato, fin da quando - piu’ di vent’anni fa - fu reclutata dal Giro d’Italia come “Ragazza Estathe”, ovvero la splendida “Miss” incaricata di premiare giornalmente la maglia rosa: “Che fossi una grande appassionata di bicicletta - ammette - se n’erano accorti un po’ tutti in famiglia, sin da quando, a 3 anni, pedalavo come una scheggia sul mio triciclo che, tra parentesi, ancora oggi conservo gelosamente. L’esperienza del Giro, pero’, con l’entusiasmo travolgente del suo pubblico oceanico, fu una specie di folgorazione che, dentro di me, tramuto’ una passione

Lo skipper 28enne dopo aver battuto tutti sulla rotta oceanica Francia-Caraibi a bordo di un 6,5 metri è rientrato navigando sempre a vela

Finalmente ieri sera, 21 febbraio, Luca Rosetti ha fatto ritorno al suo Club, dopo la vittoria della celebre MiniTransat, regata oceanica per imbarcazioni "Mini 650". Per oltre 4mila miglia dalla Francia ai Caraibi da solo a bordo di una barca di appena 6,5 metri, a cui ha fatto seguito la navigazione di rientro, sempre a vela e sempre in Atlantico ma per allenamento, a bordo del Class40 IBSA. In tantissimi ad attenderlo e festeggiarlo nel salone del Club Nautico Rimini. Il 28enne skipper di "Race=Care" si è raccontato, fra aneddoti e curiosità di una traversata da Est a Ovest dominata in quasi tutte le fasi, che lo ha appunto visto primo al traguardo di Guadalupe (Caraibi) lo scorso 12 novembre. La Città, attraverso l’Assessore allo Sport, Avv. Moreno Maresi, ha espresso l’orgoglio cittadino omaggiando il giovane atleta, bolognese di nascita ma riminese di adozione, con una medaglia raffigurante il suo segno zodiacale, Pesci, ripreso dalla cappella dei pianeti del Tempio Malatestiano, la cattedrale cittadina, ad opera di Agostino di Duccio. A dialogare con il giovane navigatore, due voci di riferimento per la vela: Giulio Guazzini, moderatore dell'incontro, e Laura Doria. Velista, giornalista RAI, Guazzini è stato commentatore televisivo dei più importanti appuntamenti velici

Entro la fine dell’estate la consegna dei lavori

Sarà realizzato entro la fine della prossima estate il progetto del nuovo campo sportivo di Miramare. Un importante intervento, inserito nel piano delle riqualificazioni degli impianti sportivi di tutto il territorio comunale, che vedrà l’inizio dei lavori a partire dal mese di giugno. Il progetto, che era stato approvato lo scorso anno dalla Giunta comunale, porterà al rifacimento del manto sintetico del campo sportivo Miramare. In particolare, l’obiettivo è quello di ottenere l’omologazione dalla L.N.D., per poter disputare le partite di campionato fino alla prima categoria. Finalità che nel dettaglio prevedono la sostituzione del fondo attuale, con un nuovo manto in erba sintetica, con intaso organico, composto da speciali fibre resistenti all'usura e intaso prestazionale di “granulometria elastomero in gomma nobilitata”, conforme ai requisiti imposti dal regolamento della L.N.D.. Caratteristiche che garantiranno anche maggiori prestazioni e maggiore fruibilità del campo. Attualmente, l’importante campo sportivo situato nella zona sud di Rimini, in via Parigi, ha un manto in erba sintetica con intaso organico, non più rispondente ai requisiti imposti dalla Lega Nazionale Dilettanti. L’opera di riqualificazione del campo di Miramare, avrà una spesa che ammonta complessivamente a circa 350 mila euro, ed è programmata in accordo con le società sportive utilizzatrici dell’impianto, a partire dal

Dal 15 al 18 Febbraio a Pordenone con 15 Arcieri e 4 Squadre ottenendo 4 podi

L'Arco Club Riccione ha partecipato al 51° Campionato Italiano Indoor, che si è svolto dal 15 al 18 Febbraio a Pordenone, con 15 Arcieri e 4 Squadre ottenendo 4 podi. Argento individuale nell’ arco olimpico per l’Allieva Noemi Peruzzi, arciera del vivaio Bianco/Blu seguita dal Tecnico Raimondo Luponetti. Argento per la squadra Olimpico Ragazze (Colombari, Pecci e Cekiri) e per la Squadra Compound Femminile (Fusciani, Norcia, Gualtieri). Bronzo per la squadra Olimpico Allieve (Peruzzi, Morgagni, Banci). Banci Martina e Cekiri Kadrin , entrambe della categoria ragazze, alla prima medaglia tricolore. La Banci in team con la medagliata Peruzzi e la Morgagni, arciera esperta e blasonata, ha ottenuto la sua prima medaglia italiana. Idem per la esordiente Cekiri , al suo primo campionato italiano, in team con la Colombari e la Pecci, entrambe arciere giovani, ma già con medagliere tricolore. Quarta la Squadra Maschile Olimpica Assoluta (Gregori, Pecci, Vernocchi) seguita dal Tecnico Roberta Nanni. Ottava la Squadra Femminile Olimpica Assoluta (Peruzzi, Morgani, Colombari) seguita dal Tecnico Raimondo Luponetti. Un ottimo risultato per la Società Riccionese. Prossimo evento in programma i Campionati Regionali Indoor organizzati dall’ Arco Club Riccione al Play Hall di Riccione dal 2 al 3 Marzo. Happening a cui parteciperanno moltissimi Arcieri BiancoBlu confrontandosi con i migliori shooters della regione. https://arcoclubriccione.altervista.org (In

Se contro i Delfini il Victoria ha acciuffato il pareggio in extremis, in extremis contro il Bellaria è stato rimontato. Due 1-1 che hanno un sapore amaro perché nella prima partita la squadra di Giuliano Bianchi ha condotto il match e avrebbe meritato i tre punti e nella seconda, invece, aveva i tre punti in mano al tramonto del match. “Dobbiamo recriminare, è un periodo in cui non siamo fortunati – spiega l'attaccante Stefano Piccari al sesto gol stagionale – anche se nella partita di domenica ci sarebbe potuta anche scappare la beffa visto che il nostro portiere Fabbri, prima della doppia espulsione in casa Bellaria, ha sfoderato un grande intervento. Per come si era messa la partita c'è rammarico, ormai speravo di portare a casa il bottino pieno. Avremmo dovuto serrare di più i ranghi, essere un po' più determinati e attenti nella gestione: in quei frangenti non puoi sbagliare nulla. Ma bisogna anche riconoscere i meriti del Bellaria, una squadra forte alla quale il Victoria, pur ancora una volta con defezioni importanti, ha tenuto testa alla grande. La prestazione è stata di livello specialmente nella prima frazione in cui abbiamo creato delle situazioni di pericolo mentre nella seconda ci