Archive

La Papa Giovanni XXIII provvede al ritiro delle eccedenze alimentari e alla loro redistribuzione quotidiana

Quasi 138 mila i pasti recuperati dal 2009 ad oggi nelle mense del Gruppo Hera, per un valore totale di circa 570 mila euro, evitando la produzione di circa 61 tonnellate di rifiuti (corrispondenti a circa 133 cassonetti) e l’emissione di oltre 250 tonnellate di CO2. Senza contare i consumi di acqua, energia e terreno che sarebbero stati necessari per confezionare quei pasti. Sono questi i dati principali, diffusi in occasione dell’XI edizione della “Giornata nazionale di prevenzione dello Spreco Alimentare” di oggi 5 febbraio, che riguardano CiboAmico, il progetto nato 15 anni fa dalla collaborazione tra il Gruppo Hera con Last Minute Market, impresa sociale e società spin off dell’Università di Bologna che promuove la lotta allo spreco e la sostenibilità ambientale. Come funziona CiboAmico, al via anche a Cesena Grazie a CiboAmico, nel pieno rispetto di tutte le norme igieniche e sanitarie previste, vengono recuperati e donati i pasti non consumati dalle mense aziendali del Gruppo Hera. CiboAmico finora ha coinvolto 8 mense emiliano-romagnole (Bologna, Granarolo dell’Emilia, Imola, Rimini Ferrara, Ravenna, Modena e Forlì) e da quest’anno viene esteso anche a quella di Cesena. Solo nel 2023 sono stati recuperati più di 12 mila pasti (5.6 tonnellate di cibo, pari a quasi

Una quota del ricavato della vendita di Monoply è stata devoluta all’AIL

Rimini. Il gioco da tavolo più famoso e più giocato del mondo, all’inizio dell’estate del 2022 esordisce nella sua versione “Rimini” ed è subito grande successo! Al successo dei numeri (ad oggi 8.000 scatole vendute tra partner e Spazio Conad Le Befane) si accompagna il successo dell’operazione di solidarietà che ha visto protagonisti AIL Rimini, sezione provinciale dell’associazione Italiana contro le Leucemie-Linfomi e Mieloma, nelle vesti di beneficiario, e Spazio Conad Le Befane, che ha contribuito alla realizzazione della versione riminese del gioco e ha donato all’associazione un euro per ogni Monopoly venduto presso lo Spazio Conad del Centro Commerciale Le Befane. A partire dal 1 giugno 2022 (data del lancio del gioco), fino alla fine del 2023, regalando o regalandosi un Monopoly Rimini, i giocatori hanno potuto conoscere i luoghi che hanno reso Rimini celebre nel mondo, muovendo le pedine da Corso d'Augusto a piazzale Kennedy, dal Museo Fellini al teatro Galli, ma soprattutto, giocando, hanno contribuito a sostenere Rimini AIL perché una quota del ricavato della vendita, è stata devoluta da Spazio Conad Le Befane all'associazione a sostegno del progetto di preservazione della fertilità per i giovani pazienti di Ematologia. Oltre a ciò, Spazio Conad ha messo a disposizione di AIL Rimini

Giochi per la ludoteca dell’Unità Operativa di Oncologia Pediatrica dell’Ospedale Infermi di Rimini

La ludoteca dell’Unità Operativa di Oncologia Pediatrica dell’Ospedale Infermi di Rimini si è ulteriormente arricchita, in questi giorni, grazie alla generosa donazione di una grande quantità di giocattoli per bambini di tutte le età effettuata dall’associazione ‘Qualcosa di Grande per i Piccoli’.   “Questi giochi sono stati acquistati col ricavato di uno spettacolo di musica e cabaret animato da talenti locali, denominato ‘Una Chitarra 100 emozioni’ - spiega Grazia Gori, segretaria dell’associazione - che abbiamo organizzato, il 28 ottobre scorso, al Teatro della Parrocchia di San Carlo di Cesena. Speriamo davvero che possano contribuire a rendere meno faticosa la degenza dei piccoli”.   L’associazione cesenate ‘Qualcosa di Grande per i Piccoli’ non è nuova a questi gesti di liberalità verso i reparti di cura dedicati ai bambini delle nostre strutture di ricovero.   “In tempi difficili come quello attuale, specialmente per settori fondamentali come la sanità pubblica – dichiara Elisabetta Montesi, Direttrice Unità Operativa Accoglienza, URP, Fundraising e Marketing dell’Azienda USL della Romagna – la costante attenzione e l’impegno che ci dedica l’associazionismo di volontariato ci sprona, ogni giorno di più, a difendere questo fondamentale patrimonio, in stretta collaborazione con tutte le forze vive del territorio che, come fa da molto tempo ‘Qualcosa

Lucio Biondi nel 2015 ha subito un grave incidente stradale che lo ha privato di parte della gamba sinistra

"Il sogno di Lucio": tornare a muoversi in bicicletta e sentire di nuovo il vento in faccia. Al via una raccolta fondi per l’acquisto di una handbike. Lucio Biondi 35 anni, è di Rimini e nel 2015 resta vittima di un grave incidente stradale che lo priva di parte della gamba sinistra. “Dopo lungo un percorso riabilitativo, nel 2019 è nato il desiderio di spostarmi, tanto nella natura quanto in città, in maniera agile ed ecologica e - perché no? -  anche un po’ dinamica." spiega Lucio che, per realizzare il sogno di tornare a "pedalare" e sentire di nuovo la sensazione del vento in faccia, ha lanciato un GoFundMe per poter acquistare una handbike, una bicicletta azionata attraverso il movimento delle braccia. “Il ginocchio della gamba amputata non mi consente di utilizzare una bici tradizionale, quindi ho cominciato ad informarmi a proposito di un modello di handbike che possa venire incontro alle mie esigenze”. Lucio ci tiene a sottolineare di non essere uno spirito particolarmente sportivo: “Per capirci, non sono uno di quelli da impresa raccontata da un servizio tv, ma sono convinto che la fatica spesa per conquistare certi obbiettivi sia parte integrante della bellezza che si gusta!”.  Per chi volesse contribuire, la

/