Archive

In porto la campagna di prevenzione dell'ictus e dell'infarto; ecocardiogrammi gratuiti

Prosegue con la tappa di Rimini il viaggio della campagna di screening del cuore promossa da Cardioteam Foundation Onlus, in collaborazione con la Marina di Rimini. Dall'1 al 6 luglio Dulcinea, la barca a vela attrezzata di sonographer ed ecocardiogramma wireless che sta circumnavigando l'Italia, sbarcherà al Porto Turistico Marina di Rimini. Da quando è cominciato il suo viaggio, a Settembre 2023 nel porto di Imperia, Dulcinea sta portando lungo le coste del nostro paese la prevenzione dell'ictus e dell'infarto (tutt'oggi una delle principali cause di mortalità e invalidità in Italia), e in 12 mesi toccherà 30 porti italiani effettuando oltre 3000 ecocardiogrammi gratuiti a soggetti da 50 a 75 anni. Salire a bordo è facilissimo. Per chi ha tra i 50 e i 75 anni e vuole sottoporsi all’ecocardiogramma gratuito è necessario prenotarsi sul sito https://cardioteamfoundation.org/ e www.unavelaperilcuore.it . L’agenda delle prenotazioni è disponibile nei giorni precedenti l’approdo in ogni porto. Tutti possono contribuire donando uno o più miglia nautiche sul sito della Rete del Dono, nella pagina dedicata al progetto https://www.retedeldono.it/it/cardioteam/una-vela-per-il-cuore. Un modo per essere vicini a Cardioteam – Una vela per il cuore e soffiare sulle vele della solidarietà. Tutte le persone dai 50 ai 75 anni che saranno sottoposte ad ecocardiogramma riceveranno

Nel corso della quarta commissione consiliare, l'assessore alla Salute fa il punto sul rafforzamento degli “snodi territoriali” della sanità riminese

Il rafforzamento della sanità territoriale e l'integrazione delle politiche sanitarie e sociali, con l'obiettivo di creare un sistema più efficiente e vicino alle esigenze dei cittadini. È questo il concetto cardine ribadito più volte ieri, mercoledì 26 giugno, nel corso della quarta Commissione consiliare, dall’assessore alle politiche per la salute del comune di Rimini, Kristian Gianfreda, che ha illustrato le novità della nuova riorganizzazione del modello sanitario riminese, affiancato anche da Ardigò Martino dell'azienda AUSL e Ivo Quaranta dell'Università di Bologna. Un’occasione per fare il punto sullo stato dell’arte dei progetti destinati a 'prossimizzare' il modello sanitario riminese, con un focus in particolare sui cosiddetti ‘snodi territoriali’, dei punti di riferimento fondamentali distribuiti in microzone sociosanitarie che comprendono tra i 10.000 e i 15.000 abitanti.   “Questi snodi – spiega l’assessore Gianfreda - non rappresentano solo semplici bacini di utenza, ma dei veri e propri pilastri delle nostre politiche sanitarie. Il loro scopo è implementare, potenziare ed estendere le attività domiciliari di carattere sociosanitario, grazie a una collaborazione sinergica tra professionisti sanitari, come infermieri e psicologi di comunità, e professionisti sociali, come educatori e operatori sociosanitari. Questa cooperazione mira a definire strategie integrate, coinvolgendo anche i medici di medicina generale, per offrire

Entro agosto dovrebbe essere inaugurato il nuovo Day Hospital Oncoematologico

Il 21 giugno AIL celebra la Giornata Nazionale per la lotta contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma. Nell’occasione AIL Rimini ha organizzato un incontro informativo aperto al pubblico, a volontari, pazienti e soci, svoltosi al Club Nautico Rimini. “È una giornata di festa perché in questa giornata di solito vengono raccontati i successi ottenuti e c’è un incontro tra medici, infermieri, personale, psicologi, nostri volontari, pazienti e familiari dei pazienti – racconta Eduardo Pinto, presidente di AIL Rimini OdV –. Solitamente in questa data noi organizziamo un’uscita in barca con i bambini di Oncoematologia pediatrica e con i pazienti adulti di Ematologia, anche con i Dottor Clown. Quest’anno la faremo a settembre. Ringrazio il Club Nautico Rimini per la grande continuità che ci offre nel tempo, mettendo a disposizione la sala, il ristorante e le barche dei suoi soci. Abbiamo deciso di proporre un’iniziativa innovativa: vogliamo iniziare una serie d’incontri per vederci in più momenti per essere più vicini ai pazienti e alle loro famiglie. Sono 27 anni che lavoriamo per far crescere AIL Rimini, grazie soprattutto al lavoro dei volontari, in particolar modo delle nostre fantastiche volontarie. E oggi la nostra è considerata un’associazione di eccellenza. Quest’anno abbiamo

“Questa iniziativa nasce dalla volontà di offrire un soggiorno sereno e piacevole a tutti gli ospiti di Viserbella”

Il 25 giugno 2024 tutto lo staff Vibes Animation ha partecipato e concluso l’importante corso di formazione per la prevenzione e l'intervento in caso di ostruzione e soffocamento nei bambini. Durante questo percorso formativo i ragazzi hanno approfondito le tecniche di salvataggio in acqua, concentrandosi in particolare sul tema dell'annegamento. Il corso è stato tenuto dall’Istruttrice Floriana, specializzata in BLSD (Basic Life Support & Defibrillation), Primo soccorso Pediatrico e manovre di disostruzione su lattanti, bambini e adulti.  Consapevoli che i primi novanta secondi in una situazione di emergenza possono fare la differenza tra la vita e la morte, si è ritenuto fondamentale istruire i ragazzi per poter intervenire rapidamente e in maniera efficace. Ogni anno, viene messo in atto un impegno costante per migliorare e perfezionare i servizi, offrendo un’esperienza sempre più eccellente sulle spiagge. La crescita personale e professionale dello staff è considerata fondamentale, e con passione e dedizione, si lavora per garantire il massimo della sicurezza e del comfort. Per questo, grazie anche al supporto della Pro Loco di Viserbella e di Pixel, l’equipe composta da 13 ragazzi e ragazze ha potuto partecipare a questa bellissima iniziativa. Grazie a questa formazione, lo staff dell’Urban Village di Viserbella non vuole sostituirsi in

Ulteriore segno d’attenzione nel promuovere un’assistenza sanitaria di alto livello

Si rinnova il supporto de “Il Germoglio” Onlus, creata dal gruppo Amadori per il sostegno dell’oncologia pediatrica dell’AUSL Romagna, e dell’Associazione Riminese Oncoematologia Pediatrica – AROP Odv al reparto di Oncoematologia Pediatrica dell'Ospedale Infermi di Rimini con la donazione di un nuovo ecocardiografo.   “L’ecocardiografo generosamente donato è stato appena introdotto sul mercato ed è in grado di concentrare tecnologia avanzata in un ingombro veramente minimale, che permetterà di portare la qualità tipica di apparecchiature fisse importanti già utilizzate nei nostri ambulatori verso il paziente e non più il paziente verso l’ambulatorio. Piccolo e poco ingombrante, questo elettrocardiografo ci permetterà infatti di muoverci velocemente ed agevolmente fra i reparti e i letti dei malati. Costruito con materiali ultraresistenti agli urti e ai liquidi, è quindi facilmente sanificabile, rendendolo particolarmente indicato in ambienti o pazienti delicati e immunodepressi. L’estrema innovazione dell’ecocardiografo donato consentirà, attraverso set di calcoli di ultima generazione che si avvalgono di un ausilio rilevante di intelligenza artificiale, di essere a prezioso supporto dell’operatore che vedrà così semplificarsi la procedura di esame. Questo permetterà al professionista di concentrarsi liberamente ed interamente non sui comandi e pilotaggio della macchina, quanto piuttosto sulle immagini prodotte da essa e sullo stato del suo paziente”.   Ad

“I riminesi restano, i ‘non riminesi’ arrivano, il che significa che la nostra sanità rappresenta un’eccellenza a livello nazionale”

“Il cosiddetto ‘nomadismo sanitario’ è un fenomeno fondamentale per valutare il grado di efficienza di un sistema sanitario, quale chiaro indicatore delle qualità delle prestazioni e della fiducia riposta nel sistema assistenziale del territorio da parte dei residenti.   E i dati del riminese - dichiara Kristian Gianfreda, assessore alle Politiche della Salute del Comune di Rimini - ci fanno guardare con fiducia alla direzione della nostra sanità, con un out coming basso e, viceversa, un in coming alto. In cifre, la mobilità passiva (out) nel 2023 è stata pari 1.329 ricoveri a livello provinciale, mentre la mobilità attiva (in) di 5.684 ricoveri in Provincia e 3.480 nel presidio di Rimini.  In parole semplici: i riminesi restano, i ‘non riminesi’ arrivano, il che significa che la nostra sanità rappresenta un’eccellenza a livello nazionale. E lo è sempre di più, grazie a uno scatto in avanti importante rispetto anche a soli pochi decenni fa, ovvero nei primi anni Duemila, quando era rinomato il fenomeno del flusso migratorio fuori provincia o regione da parte dei riminesi per cercare le cure in altri ospedali.  Questa restituzione numerica - prosegue l’assessore Gianfreda - non è dunque casuale, ma il risultato di un sistema sanitario ben strutturato e organizzato, capace di rispondere prontamente e adeguatamente alle esigenze dei pazienti, i quali non hanno bisogno di rivolgersi altrove per ricevere i servizi sanitari e l’assistenza di cui hanno necessità per la loro salute. Penso che questo sia da collegare all’alto livello

Martedì 25 giugno, un incontro gratuito, dalle 16 alle 18, per promuovere le corrette scelte alimentari

Impariamo a fare la spesa insieme, riempiendo il carrello in maniera gustosa e salutare. È l’invito che fa da filo conduttore all’evento gratuito “Il Carrello della salute”, che rientra tra le iniziative di promozione della salute promosse nel Distretto di Rimini dal Servizio Igiene e Sanità Pubblica, con il patrocinio delle amministrazioni comunali e il coinvolgimento di alcune associazioni del territorio. In applicazione del Piano Regionale della Prevenzione 2021-2025, l’obiettivo è quello di sensibilizzare e aiutare i cittadini ad adottare stili di vita sani, che consentano di migliorare la propria alimentazione con scelte salutari e al contempo gustose e sostenibili, per prevenire l’insorgenza di alcune malattie croniche come obesità, diabete e ipertensione. Martedì 25 giugno, dalle ore 16 alle 18, nella sala riunioni della Casa di Comunità di Coriano (via Piane 23) è in programma un appuntamento sulla corretta alimentazione, condotto dalla dietista insieme agli operatori del Dipartimento di Sanità Pubblica che daranno indicazioni per costruire in autonomia il proprio menu settimanale e mantenersi in salute. L’evento è rivolto in particolare a persone con pre-diabete, diabete e sindrome metabolica. La partecipazione agli incontri è libera e gratuita ed è consigliata l'iscrizione, che può essere effettuata con una mail al Dipartimento di Sanità Pubblica

Nuova sede in via Consolare/San Marino, vicino al Toys. Lunedì e martedì garantita solo la risposta telefonica

Si informa che a far data da mercoledì 26 giugno l’Ufficio Territoriale Home Care e Tecnologie Domiciliari di Rimini (ex Ufficio Protesi) si trasferirà dall’attuale sede (Colosseo, in Via Coriano n.38 - Scala C al 2° piano) alla nuova sede di via Consolare Rimini/San Marino n. 76 (vicino al Toys). Per poter effettuare il trasferimento si comunica che nelle giornate di lunedì 24 e martedì 25 giugno l’operatività dell’Ufficio Territoriale di Rimini sarà ridotta e verrà garantita solo la risposta telefonica al numero 0541 707401 dalle ore 8.30 alle 12; sarà inoltre possibile comunicare con l’Ufficio inviando mail, allegando eventuale documentazione cartacea e specificando indirizzo mail di contatto o numero di telefono, alla casella ufficioprotesi.rn@auslromagna.it, o lasciando la documentazione cartacea nel punto raccolta posto nella precedente sede al Colosseo – Via Coriano n. 38 - Scala H al piano terra. Si coglie l’occasione per informare l’utenza che per le forniture di pannoloni è attivo il Numero Verde gratuito 800 753660, in grado di fornire sia supporto per il servizio di consegna domiciliare che per la gestione completa del piano terapeutico inerente ai prodotti assorbenti per incontinenza attraverso il Servizio Infermieristico. Per il supporto infermieristico il numero è attivo dal lunedì al venerdì

Venerdì 21 giugno, open day al centro Vaccinale – Igiene Pubblica in viale Formia 14, dalle 8,30 alle 12,30

Proseguono su tutto il territorio romagnolo gli open day vaccinali promossi dai Servizi di Igiene e Sanità Pubblica con nuove sedute vaccinali straordinarie ad accesso libero rivolte, in particolare, a chi mai è stato vaccinato contro il tetano o a chi non fa richiami da più di dieci anni e, contro il Papilloma virus, a ragazze tra i 18 e i 26 anni che non sono mai state vaccinate. In particolare a Riccione l’open day vaccinale si terrà venerdì 21 giugno, dalle ore 8.30 alle 12.30 al Centro Vaccinale – Igiene Pubblica in viale Formia 14. Essere protetti contro il tetano è particolarmente importante, soprattutto con l’arrivo della stagione calda, quando cresce la voglia di stare all’aria aperta e aumenta il rischio di piccole ferite anche banali, come la puntura di una spina di rosa, un graffio o una scheggia nel piede, che possono essere la porta di accesso delle spore del batterio che causa il tetano. La vaccinazione è il modo più efficace e sicuro di prevenire questa malattia, pericolosa e troppe volte sottovalutata. La vaccinazione è gratuita e verrà offerto il vaccino combinato Difterite–Tetano, oppure Difterite-Tetano-Pertosse, per proteggersi anche verso queste malattie, così come raccomandato dai Piani Vaccinali nazionale e regionale. La vaccinazione sarà disponibile

Taglio del nastro con le sindache Foronchi e Bertuccioli, oltre 3 milioni l'investimento totale nelle strutture sanitarie

Un ulteriore concreto passo nell’applicazione del Decreto Ministeriale 77 nel Distretto di Riccione, in attuazione di un piano discusso e condiviso con le amministrazioni locali un anno fa. Possono essere sintetizzati così l’apertura dei nuovi poliambulatori di medicina specialistica di Cattolica, in via Mentana 15 (ex CRA Galli), e i lavori di realizzazione dell’Ospedale di Comunità (Os.Co.), finanziato con fondi PNRR, insieme agli interventi di ristrutturazione e rafforzamento sismico all’ospedale Cervesi. Il punto della situazione e sullo stato di avanzamento di tale percorso è stato svolto in un incontro con la stampa tenutosi nella Residenza Municipale di Cattolica, presenti i rappresentanti dell’amministrazione comunale e i vertici di Ausl Romagna. “Quando abbiamo cominciato ad amministrare questa città era già stato stabilito che una parte dell’ospedale sarebbe stata interessata dal progetto per la realizzazione dell’Ospedale di Comunità con fondi PNRR – ha ricordato la sindaca Franca Foronchi – quindi ora inizia in modo fattivo l’importante percorso per la sistemazione del ‘Cervesi’, che porterà 16 nuovi posti letto per l’Os.Co. a disposizione del territorio, oltre a un significativo intervento per migliorare la struttura nel suo complesso. Tali lavori comportano lo spostamento di alcuni ambulatori specialistici, che dopo una serie di incontri hanno trovato collocazione

Accordo tra Ausl Romagna e Amministrazione comunale per l’utilizzo gratuito della sala al primo piano di viale Mazzini 22 e degli spazi vicini

L’amministrazione comunale ha sottoscritto un accordo con Ausl Romagna per l’utilizzo a titolo gratuito della sala civica di Viserba e dei locali vicini che accoglieranno gli operatori del 118 e i medici che presteranno servizio di Guardia Medica Turistica. L’autorizzazione fa seguito alla richiesta arrivata all’Amministrazione dal Servizio Sanitario Regionale Emilia-Romagna di poter utilizzare come negli anni precedenti la sala al primo piano di via Mazzini 22 per consentire lo stazionamento temporaneo degli operatori del Servizio Emergenza durante il periodo estivo e di poter avere la disponibilità anche degli spazi attigui per consentire l’attivazione di una postazione ambulatoriale per il servizio di Guardia Medica Turistica, sempre ne periodo giugno – settembre. Si andrà quindi a creare un polo di assistenza sanitaria e di servizi stagionale dedicato ai cittadini e ai turisti. “L’accordo va in continuità con il percorso di collaborazione avviato tra Amministrazione e azienda sanitaria orientato ad una diffusione dei servizi e dei presidi sanitari sul territorio e che vede il Comune affiancare e lavorare in sinergia con l’Ausl per garantire il più possibile un servizio di prossimità – spiega l’assessore Kristian Gianfreda – Lo stesso obiettivo comune che ci ha portato a trovare la sede del nuovo immobile a

Il 24enne, solista dell’Opera SNG Ballet di Maribor, si è esibito e ha portato anche la sua testimonianza

Doveva essere una mattinata di grandi emozioni quella in programma sabato 15 giugno ad un Palacongressi di Bellaria che tornava ad ospitare dopo due anni la “Convention dei Volontari dell’Istituto Oncologico Romagnolo”, evento che rappresenta una tradizione per il territorio e che ha raggiunto la sua 37° edizione: e mattinata di grandi emozioni in effetti è stata. I circa 350 presenti in platea hanno potuto godersi interventi di varie tematiche, dalle terapie di precisione per la lotta contro il cancro all’importanza di una corretta comunicazione medica e divulgazione scientifica per contrastare le fake news e la sfiducia nei confronti del mondo sanitario, passando per le testimonianze più toccanti di chi la malattia l’ha affrontata sulla propria pelle: un’altalena di suggestioni che non potrà che rinfocolare le motivazioni dei tanti che donano ciò che di più prezioso hanno per stare accanto a chi soffre, ovvero il proprio tempo. Ma probabilmente il punto più alto della mattinata è stato toccato con l’esibizione, e la successiva testimonianza, di Matteo Magalotti.   24 anni, riminese, Matteo è oggi ballerino solista dell’Opera SNG Ballet di Maribor: sul palco del Palacongressi ha portato un’esibizione sulle note del “Notturno op.9 n.1”, composizione giovanile del grande pianista polacco Fryderyk