Top Stories

Il tema scelto quest'anno dal papa è l'intelligenza artificiale, ritrovo al Ponte d Tiberio alle 15.30

Il tema scelto da Papa Francesco per la giornata Mondiale per la pace di quest‘anno è “Intelligenza artificiale e Pace” consapevole che “L’intelligenza artificiale diventerà sempre più importante. Le sfide che pone sono tecniche, ma anche antropologiche, educative, sociali e politiche. Promette, ad esempio, un risparmio di fatiche, una produzione più efficiente, trasporti più agevoli e mercati più dinamici, oltre a una rivoluzione nei processi di raccolta, organizzazione e verifica dei dati. Occorre essere consapevoli delle rapide trasformazioni in atto e gestirle in modo da salvaguardare i diritti umani fondamentali, rispettando le istituzioni e le leggi che promuovono lo sviluppo umano integrale. L’intelligenza artificiale dovrebbe essere al servizio del migliore potenziale umano e delle nostre più alte aspirazioni, non in competizione con essi.” Il Papa, consapevole delle opportunità ma anche dei rischi legati all’intelligenza artificiale, spera “che questa riflessione incoraggi a far sì che i progressi nello sviluppo di forme di intelligenza artificiale servano, in ultima analisi, la causa della fraternità umana e della pace. Non è responsabilità di pochi, ma dell’intera famiglia umana. La pace, infatti, è il frutto di relazioni che riconoscono e accolgono l’altro nella sua inalienabile dignità, e di cooperazione e impegno nella ricerca dello sviluppo integrale

Il messaggio di auguri della prima cittadina: "Stiamo investendo tanto in misure a favore delle famiglie, dei genitori, degli studenti, dei bambini, delle fasce più deboli"

“È il mio terzo Natale da Sindaca di Cattolica, di questa città che amo e che sono onorata di rappresentare. Questo periodo di festa ma anche di bilanci è un momento in cui ci si riposa ma nello stesso tempo si riflette su quello che è stato fatto e con la mente si è già proiettati verso il nuovo anno. Abbiamo messo in campo tanti progetti e ci stiamo impegnando al massimo per realizzarli e per rendere la nostra città ancora più bella. In questi giorni, Cattolica vestita festa è un gioiellino, è accogliente e coinvolgente. Ecco, per questo Natale voglio augurarvi e augurarci che questo clima di serenità entri nelle case di tutti noi, scaldi i nostri cuori e ci faccia sentire più vicini e uniti. Uniti nella diversità di vedute, nei piccoli scontri che ci possono essere perché uniti e insieme si arriva più lontano". Così la sindaca Franca Foronchi in occasione delle festività. E ancora: "Stiamo investendo tanto in misure a favore delle famiglie, dei genitori, degli studenti, dei bambini, delle fasce più deboli. Perché nessuno deve rimanere indietro. Il mio pensiero va anche a chi si trova in difficoltà in questo momento, a chi non ha lavoro,

L'onorevole: "Bado ai fatti perciò orgogliosamente ultima nella classifica dei follower" dove Giorgia Meloni è prima

"In data di ieri, in accordo con Confartigianato, Oasi e Federalberghi, ho depositato presso il MASE un'analisi dettagliata riguardo il progetto per la costruzione della centrale eolica offshore "Rimini". Dopo un'attenta valutazione, ho evidenziato la necessità di considerare tecnologie alternative e meno impattanti sul territorio, come quelle legate al fotovoltaico flottante, che si potrebbero armonizzare con l'ambiente riducendo l'invasività visiva": lo fa sapere l'onorevole di Fratelli d'Italia Beatriz Colombo, secondo la quale "la documentazione presentata da Energia Wind 2020 ad inizio mese ancora non prende seriamente in considerazione alternative progettuali alle “pale eoliche”. Nonostante le recenti modifiche, persistono questioni importanti sugli effetti a lungo termine sul paesaggio e sull'indotto turistico del progetto, che meritano di essere più approfonditamente considerate. Il turismo è un settore chiave per l'economia della nostra regione e merita di essere tenuto in debita considerazione rispetto agli sviluppi infrastrutturali". In parole povere, Fratelli d'Italia, Federalberghi e Oasi Confartigianato ritengono che un settore fra i più energivori quale è il turismo dovrebbe fare a meno delle pale eoliche,rimandamdo la questione ad altre fonti quali "il fotovoltaico flottante", di cui però non nessun progetto è stato al momento presentato. "In merito a questa tematica - scrive infatti l'onorevole Colombo - ho

Ad aprire la serata un monologo in dialetto di Mauro Vannucci, in chiusura gli allievi del Conservatorio Lettimi guidati dal maestro Marco Bellini

E’ stato assegnato a Cartoon Club, la manifestazione riminese che dal 1985 è punto di riferimento nel panorama nazionale e internazionale del mondo comics, e al professor Stefano Pivato, accademico, storico e saggista, il Sigismondo d'Oro 20232, il riconoscimento civico che ogni anno viene attribuito ai riminesi che abbiano onorato la città di Rimini con la propria attività. [caption id="attachment_444551" align="alignleft" width="2322"] ©Riccardo Gallini /GRPhoto[/caption] La cerimonia di oggi pomeriggio al Teatro Galli è stata incorniciata da due momenti particolari: ad aprire la serata un monologo in dialetto omaggio a Rimini di Mauro Vannucci, in chiusura spazio alla musica e ai giovani con cinque trombettisti allievi del Conservatorio Lettimi, guidati dal maestro Marco Bellini. “E' un modo per ricordare la nostra candidatura a Capitale della Cultura per il 2026, con un dossier dal titolo insolito Vieni Oltre – ha esordito il sindaco - Dialetto e modernità, tradizione e contemporaneità, a segnare l'unicità di Rimini”. Come ormai tradizione, la consegna del riconoscimento è stata preceduta dal saluto di fine anno del Sindaco, Jamil Sadegholvaad. Il suo intervento: Buonasera a tutte e a tutti. Benvenuti. Benvenuto professor Stefano Pivato. Benvenuti amici di ‘Cartoon Club’. Benvenuti e grazie, a nome della Città di Rimini. Sarò breve, almeno spero, perché i festeggiati del

Non c'è nessun record di risorse per la nostra salute ma solo tagli e la spinta inesorabile verso il privato

Oggi la sanità si ferma. Medici ed infermieri, dirigenti e specializzandi di strutture pubbliche e convenzionate aderiscono allo sciopero di 24 ore proclamato dalle sigle sindacali più importanti del settore. Vengono garantiti i servizi d’urgenza, dai pronto soccorso alle terapie intensive, l'assistenza ai malati oncologici, l'emodialisi. I medici di famiglia non aderiscono allo sciopero. Numerose le manifestazioni previste in molte città italiane. Medici ed infermieri in piazza per dire: “La sanità pubblica non si svende si difende”. Uno sciopero dei lavoratori della sanità per salvare il Servizio Sanitario Nazionale. Uno sciopero che dovrebbe riguardare tutti. In passato, su temi che riguardano tutti  ci si fermava tutti: sciopero generale. E cosa c'è di più generale della salute? Abbiamo visto durante gli anni del Covid cosa ha significato un servizio sanitario radicato sul territorio. Abbiamo chiamato eroi quei medici e infermieri. A distanza di pochi mesi ci siamo dimenticati di tutto. Abbiamo un governo che taglia la spesa sanitaria riportandola sotto il 7% rispetto al Pil raggiunto con i governi Conte e Draghi. Aggiungendo ai tagli anche la beffa, proclamando di aver raggiunto il "record asslouto" di risorse per la sanità. Per il 2023 ci sono solo 3 miliardi in più al fondo nazionale

Furono sue opere il Kursaal, Villa Solinas e la Piattaforma, ma anche il Cimitero monumentale e l'Edicola di via Dario Campana

Il 22 novembre ricorre il duecentesimo anniversario della nascita di Gaetano Urbani, l'ingegnere cui si deve la prima Rimini balneare: fu lui a progettare il Kursaal, i villini della marina  più belli a iniziare da Villa Solinas, la Piattaforma. Eppure Rimini non lo ricorda neppure con una via, a differenza degli altri pionieri come Baldini e Tintori, Mantegazza e Murri. Come annota Giulio Cesare Mengozzi (“Gaetano Urbani ingegnere e patriota”), Gaetano era nato a Rimini da Giovanni Battista e Costanza Bilancioni. Gli Urbani erano una famiglia di notai fin dal XVII secolo, ma l'ultimo rampollo dopo gli studi ginnasiali dal 1844 frequentò all'Università di Bologna i corsi di Matematica e Fisica, laueandosi "dottore in Filosofia e Matematica". Nel 1848 fu volontario nella 1a Legione Romana che partecipò alla prima guerra di indipendenza agli ordini di Giovanni Durando e Massimo d'Azeglio nella infelice campagna in Veneto dell'esercito pontificio contro gli Austriaci. Si iscrisse poi all'Università di Roma al Corso di perfezionamento in Tecnica Matematica dove fu allievo del già celebre architetto Luigi Poletti, cui com'è noto si deve anche il teatro di Rimini. Nel 1853 sposò Matilde Mascioli di Spello. Dal 1859 prese di nuovo le armi per l'Italia, Luogotenente della 5a Compagnia

Presentato oggi il quarto volume dell'Osservatorio, il comandante GdF: "Ora monitorare flussi del Pnrr"

Sviluppare sensibilità nei confronti dei tema della legalità e della sicurezza urbana a partire dai giovani. È l'obiettivo che si pone l'Osservatorio sulla criminalità organizzata della provincia di Rimini, coordinato dal Comune di Bellaria-Igea Marina, che oggi presenta, in Università a Rimini nell'ambito del festival Anticorpi, il quarto volume pubblicato. Dopo quelli sulla percezione della criminalità organizzata sul territorio, su sicurezza e legalità, sull'altra faccia del benessere, ecco il focus sulla cooperazione interistituzionale che si concretizza nella sottoscrizione di protocolli. "In 10 anni, con quattro prefetti, tanti comandanti delle Forze di polizia, sindaci e questori, abbiamo costruito una comunità che sa dialogare e con i protocolli è possibile fare rete", mette in luce il sindaco di Bellaria-Igea Marina Filippo Giorgetti. Ribadendo la necessità di "diffondere gli anticorpi della cultura della legalità per prevenire le infiltrazioni di criminalità organizzata e per azioni su larga scala in tema di sicurezza urbana da parte degli Enti locali". Dello stesso avviso l'assessore alla Legalità del Comune di Rimini Francesco Bragagni: "Lo sviluppo della cultura della legalità è importante per le nuove generazioni". Perché "non è vero che sono tese al disimpegno, c'è un interesse vivace" e lo conferma il crescente coinvolgimento per una ricorrenza come quella del

Il sindacato dopo l'incontro col ministro Schillaci: "Il provvedimento va annullato non rinviato, la politica non può permettersi di fare cassa sulla nostra pelle"

Taglio alle pensioni? Infermieri del sindacato infermieri Nursin Up si mobilitano in tutta Italia e il 20 nvembre manifesteranno anche a Rimini. "Non è affatto casuale che il nostro atteso faccia a faccia con il Ministro della Salute, Prof. Orazio Schillaci, sia arrivato alla vigilia della proclamazione ufficiale delle date delle nostre legittime mobilitazioni di protesta da Nord a Sud.  Si è trattato, di un confronto franco ma determinato - esordisce Antonio De Palma, Presidente Nazionale del Nursing Up- che dimostra, da un lato, quanto sindacati come il nostro siano da sempre concretamente aperti al dialogo, ma che dall’altro non muta affatto i nostri intenti. Gli infermieri italiani e tutti gli altri professionisti sanitari dell'assistenza sono stanchi, logorati e arrabbiati e per questa ragione hanno deciso di mobilitarsi sul tutto il territorio nazionale attraverso manifestazioni di protesta e sit in, coinvolgendo anche i Prefetti, affinché agiscano, in qualità di rappresentanti del Governo, sulle Regioni, sulla Presidenza del Consiglio , sugli stessi Ministri della Salute e del Lavoro, e sul Comitato di Settore, per ottenere risposte chiare e precise alle richieste di valorizzazione delle professionalità infermieristiche e di quelle ex legge 43/2006.  Il messaggio sull’attuale stato d’animo dei professionisti dell’assistenza è

/