Top Stories

Appuntamenti in Valconca tra presentazione di libri e performance teatrali . A Saludecio torna "Salus Erbe"

Venerdì 12 aprile, alle 21, al Teatro Malatesta di Montefiore si terrà la presentazione del libro "Regio Ariminensium - dal Conca al Savio" a cura di Mario Garattoni. Un viaggio affascinante alla scoperta del territorio attraverso i secoli. Sabato 13 aprile si torna nuovamente a Teatro: la Corte di Olnano e la Compagnia dell'Istrice presentano "Vita Sancti Marini": il suggestivo racconto della vita del Santo Marino da Arbe, narrata dall'antico testo di Bobbio. Sul palco, alle 21, una narrazione che ripercorre la nascita della millenaria Repubblica di San Marino.   Sempre venerdì 12 aprile, in occasione del Centenario della nascita del maestro Alberto Manzi, presso l’Auditorium della Fiera di Morciano di Romagna, La Baracca - Testoni Ragazzi presenterà lo spettacolo “Grogh, storia di un castoro”, un evento riservato agli alunni della Scuola Primaria di Morciano di Romagna, con il sostegno di ATER Fondazione. In due repliche, alle ore 9 e alle ore 11.  Nel pomeriggio Alessandra Falconi, responsabile del Centro Alberto Manzi, condurrà l'incontro "A scuola con Alberto Manzi", rivolto a educatori, insegnanti, genitori e a tutti gli interessati. Alle ore 16, in biblioteca comunale "G. Mariotti". L’Auditorium della Fiera di Morciano di Romagna tornerà ad animarsi il 18 aprile alle 21 con

A distanza di 50 anni grazie a uno scambio di lettere con la loro ex professoressa d’italiano

1968-2018: un gruppo di ex allieve dell'Istituto Magistrale “M. Valgimigli” di Rimini si ritrova a distanza di 50 anni grazie a uno scambio di lettere con la loro ex professoressa d’italiano. Da questi scambi di memorie, ricordi e aneddoti, nasce l’idea di un libretto, frutto di una promessa fatta alla mai dimenticata insegnante Grazia Bravetti Magnoni. È la storia di Angela, Anna, Carmen, Giovanna, Ivonne, Loretta, Marta e Ornella, che con “La scuola immaginata. Ricordi delle ragazze del ‘68” pubblicato da La Piazza Editore, ci portano indietro nel tempo, nei loro giorni trascorsi nella IV E tra il 1966 e il 1970, offrendoci uno sguardo affascinante su un'epoca di fermento e cambiamento sociale.  Durante quegli anni, l'ambiente educativo era improntato a metodi di insegnamento tradizionali e autoritari; tuttavia, alcuni insegnanti, capaci di allontanarsi da schemi rigidi e poco creativi, potevano lasciare un segno indelebile: questo è stato il caso della Professoressa Bravetti ed è significativo notare che su otto ex alunne, ben sette hanno intrapreso la carriera dell'insegnamento con grande passione e dedizione. “Ed ecco i racconti che emergono dalla memoria, alla tua grande capacità di racconto, magnifica, individuazione dei personaggi. Infatti, passando oltre la Bravetti, anche se poi, leggendo di lei è

Simone Imola: “Così tanti eventi sportivi in così poco tempo a Riccione non c’erano mai sta

Dal nuoto al ciclismo, dalle arti marziali alla scherma, dalla ginnastica artistica al pattinaggio, dal calcio al basket, dal beach volley al tennis tavolo, la primavera di Riccione si tinge dei colori e dell’energia di migliaia di sportivi, atleti e appassionati in arrivo in città tra aprile e maggio per partecipare ai numerosi eventi sportivi in calendario. A Pasqua in arrivo il Beachline Festival e i tornei giovanili di calcio e basket Apre la lunga stagione degli eventi sportivi di primavera l’atteso appuntamento con il beach volley del Beachline Festival che a Riccione, dall’1 al 7 aprile, porterà 1.500 atleti. Con le vacanze scolastiche è tradizione che il weekend di Pasqua sia dedicato ai tornei sportivi giovanili. Dal 29 marzo al 1 aprile l’appuntamento è con i giovani appassionati di basket del Torneo Mirabilandia Cup e il torneo di calcio giovanile Regins Pasqua Football Cup dal 30 marzo all’1 aprile. Il 30 e 31 marzo in piazzale Ceccarini l’associazione Riccione Beach Arena propone l’iniziativa ludico-motoria “Sportivi per natura: Riccione il tuo terreno” con attività sportive, ricreative e d’intrattenimento per i cittadini e i turisti in collaborazione con le associazioni sportive della città. Gli appuntamenti al Playhall: arti marziali, calcio a cinque, ginnastica

Pronto il calendario di eventi programmati a Pasqua e Primavera per introdurre la stagione estiva

Colori, tradizioni, spettacolo e tanto divertimento. Pronto il calendario di eventi programmati a Misano a Pasqua e Primavera per introdurre la stagione estiva.   Partenza a Pasqua con il mercatino di primavera che da sabato 30 a lunedì 1° aprile, dalle 10 alle 22, lungo le vie del centro, offrirà a cittadini e turisti la produzione artigianale del territorio, prodotti tipici regionali e dolciumi.   Domenica 31, in serata, spazio alla musica con il concerto in piazza Repubblica dei Revolution, la live band che propone i migliori successi della musica dance degli anni ’70, ’80 e ’90, dando vita ad uno show emozionante e coinvolgente.   Lunedì 1 sarà una Pasquetta all’insegna della passione per le moto d'epoca. Dalle 10 alle 18 sarà rievocato lo storico circuito cittadino dove sfileranno le moto del passato, che poi sosteranno per essere ammirate nella mostra scambio organizzata dal Moto Club Misano nella zona antistante l’Arena 58 in Viale Romagna.   Gli eventi di Pasqua daranno il via ad un calendario di primavera ricco di appuntamenti. La Festa della Segavecchia si svolgerà dal 19 al 21 aprile e il 25 aprile ci saranno le tradizionali manifestazioni a memoria della Liberazione. Il 1° maggio toccherà a Misano in Bici, la divertente passeggiata su due

Emma Petitti : “Siamo arrivati al termine di C-Movie Film Festival che Rimini ha accolto con entusiasmo e partecipazione, sia in occasione dei convegni sia dei tanti film proiettati”

Successo di pubblico per la prima edizione della rassegna organizzata da Kitchenfilm con il patrocinio dell’Assembla legislativa dell'Emilia-Romagna e del Comune di Rimini. Emma Petitti: "Attorno al cinema sono nate occasioni importanti di riflessione sulla parità di genere" Quasi mille spettatori, 3 film in anteprima, 8 incontri e convegni, 17 proiezioni, oltre 30 ospiti nazionali e internazionali fra le quali Dacia Maraini, Barbara Bouchet, Macha Méril, Piera De Tassis e Livia Turco. Sono i numeri della prima edizione di “C-Movie. Cinema-corpi-convivenze”, rassegna di cinema al femminile ospitata per quattro giorni a Rimini, negli spazi della Cineteca e del cinema Fulgor, con l’organizzazione di Kitchenfilm, la collaborazione e il patrocinio dell’Assembla legislativa della Regione Emilia-Romagna e del Comune di Rimini. Ottima la risposta di pubblico, tra cui tanti giovani, che ha dimostrato di apprezzare una formula pensata per far scoprire un cinema “di confine”, capace di farsi interprete del dialogo tra generi, culture, storie. Ogni giornata è stata dedicata a un tema, Cinema, Corpi e Convivenze, e si è sviluppata con incontri, testimonianze, proiezioni, con la presenza dei registi, delle registe e delle protagoniste. Per molte interpreti e registe presenti alla rassegna è stata l'occasione per ritrovarsi e assistere ai loro lavori con

Marlù ha inaugurato un nuovo negozio Parco Da Vinci a Roma Fiumicino

L’espansione retail di Marlù in Italia e nella Capitale afferma sempre di più come la nuova categoria merceologica creata da Marlù sia al di fuori dei tradizionali settori di bigiotteria e gioielleria, ha aperto la strada ad una nuova concezione dell’accessorio moda: è innegabile che Marlù risponda ad un’esigenza, quella di avere un gioiello per tutti i giorni.   Chi acquista e indossa Marlù lo fa consapevolmente, sceglie di esprimere se stesso e i suoi molteplici modi di essere, senza rinunciare al valore del prodotto, qualità prêt-à-porter per tutti. Tante le collezioni, tanti gli stili e i mood che Marlù propone: con Marlù si supera ogni differenza di genere, identità e stile di vita, tutti possono indossarli e dire al mondo, nel quotidiano, chi sono.   Marta Fabbri, responsabile governance Marlù, sottolinea l'importanza del coinvolgimento di imprenditori che credono nel progetto Marlù: “le aperture sul territorio nazionale di così tanti imprenditori che ripongono fiducia nel nostro progetto imprenditoriale rappresentano un segnale concreto, contribuiscono allo sviluppo della nostra rete franchising, alla nostra espansione, e lo fanno credendo nei valori che Marlù incarna e nella qualità del nostro prodotto”.   Il Centro Commerciale Da Vinci conta oltre 100 negozi con insegne prestigiose a livello nazionale e internazionale,

#RICCIONEPARTECIPA. Incontri pubblici per ascoltare i cittadini e condividere i progetti

La sindaca Daniela Angelini e i componenti della giunta comunale di Riccione mercoledì 13 marzo incontrano la cittadinanza alle 21 nel teatro della scuola Annyka Brandi, in viale Portofino 37. Dopo i successi dei primi incontri (Villa Alta, Fontanelle, Abissinia), a cui ha sempre preso parte circa un centinaio di persone, il viaggio nei quartieri #riccionepartecipa prosegue alla Punta dell’Est. Durante l’incontro pubblico verranno presentati i progetti per la zona, gli interventi di riqualificazione, per la mobilità, il decoro urbano e la sicurezza.   Gli incontri saranno in tutto nove, toccheranno tutti i punti della città e si terranno sempre di mercoledì alle 21 fino al 17 aprile, a eccezione della riunione a San Lorenzo che sarà di martedì. Dopo l’appuntamento di mercoledì prossimo alla Punta dell’Est, #riccionepartecipa proseguirà nel mese di marzo il 19 a San Lorenzo e il 27 in Paese. Ad aprile gli incontri si terranno il 3 a Spontricciolo-Alba-Marano, il 10 Porto-Dante-Ceccarini e il 17 a Riccione Due-Tre Villaggi.    

Sono state 28 nel 2023 le coppie giunte dal resto d'Italia e dall'estero per sposarsi qui

Rimini si conferma come la destinazione ideale per celebrare il giorno più importante della vita. Nel 2023, il numero di matrimoni riferito alle sole sedi gestite da Visit Rimini per le celebrazioni del fatidico ‘sì’ ha raggiunto quota 28. Residenti e coppie provenienti dal resto d'Italia e dall'estero (principalmente da Germania, Svizzera e Polonia) scelgono sedi affascinanti nel cuore del centro storico, al mare o in collina per officiare il rito civile, in alternativa alla Sala della Giunta del Comune, dove le celebrazioni possono essere svolte due sabati pomeriggio al mese e in alternativa alla sala al piano terra dell’anagrafe di via Caduti di Marzabotto, dove i matrimoni possono svolgersi tutti i giorni. Il rito civile, organizzato da VisitRimini e valido ai fini di legge, può essere celebrato in vari luoghi pieni di fascino. I più ambiti sono la Casa dei Matrimoni al Mare, il Fulgor e i due spazi del Museo della città: la Sala Arazzi e il Lapidario. Altri spazi disponibili comprendono il Grand Hotel, la Villa des Vergers e il Teatro Galli, dove sono organizzati anche i ricevimenti e i festeggiamenti con gli invitati. La lista si completa con la Palazzina Roma, RiminiTerme e l'Ala Isotta nel Castel

/